Salute | Parassiti

Medici estraggono 14 vermi dall’occhio di una donna. È la prima volta che accade su un essere umano

Una giovane donna si è ritrovata all’interno dell’occhio ben 14 vermi ancora vivi e vegeti. La sconcertante storia di Abby Beckley

14 vermi nell'occhio di una donna
14 vermi nell'occhio di una donna (Shutterstock.com)

Probabilmente avete aperto questo articolo perché siete rimasti impressionati alla sola lettura dal titolo. E senz’altro anche la povera vittima deve aver avuto una sensazione simile non appena ha capito con cosa aveva a che fare. La ragazza, giovanissima, ha visto estrarre ben 14 vermi dal suo occhio, ma si tratta di un fatto alquanto particolare considerando che non si era mai verificato su un essere umano. Il problema, infatti, è tipico di alcuni animali come i bovini. Ecco i dettagli della vicenda.

La prima donna al mondo
il suo nome è Abby Beckley, ed è una giovanissima ragazza di appena 26 anni residente nell’Oregon. Al momento è la prima donna al mondo ad essere stata infettata da un rarissimo parassita dell’occhio che prima d’ora – secondo il Centers for Disease Control (CDC) – era stato trovato solo in alcuni bovini.

La vicenda
La donna ha cominciato ad avvertire un sintomo apparentemente banale come una sensazione di bruciore e prurito agli occhi. La sintomatologia – peraltro non così tanto evidente -  si è protratta per una settimana fino a quando non è rimasta scioccata per ciò che aveva appena visto. Mentre si sfregava gli occhi, infatti, ha tirato fuori un verme delle dimensioni di circa mezzo pollice (1,27 centimetri)

Corsa dal medico
La giovane donna, sconcertata per ciò che aveva di fronte ai suoi occhi, decide di recarsi piuttosto urgentemente dal proprio medico curante. Mentre viene visitata, il suo dottore tira fuori altri due vermi. E poco dopo, grazie all’intervento di un oftalmologo, ne sono stati trovati altri tre. Purtroppo, però, i parassiti continuavano a moltiplicarsi.

La diagnosi
La Beckley esegue, nei giorni successivi, ulteriori approfondimenti e scopre che il parassita che si trova nei suoi occhi appartiene alla famiglia Thelazia, in particolare si tratta della Thelazia gulosa. Nel giro di 15-20 giorni i vari esperti le trovano ben 14 vermi. «Non erano in grado di rimuoverli tutti in una volta. Dovevano rimuoverli man mano che diventavano presenti e visibili», ha dichiarato all’emittente televisiva CBS Richard Bradbury, ricercatore del CDC. «E’ davvero disgustoso e molto psicologicamente inquietante vedere più piccoli vermi strisciare sulla superficie dei tuoi occhi».

Diffuso dalle mosche
La Thelazia gulosa è un verme che viene generalmente diffuso dalle mosche, le quali trasportano le larve per mezzo della loro bocca, rilasciandole all'interno di un occhio, generalmente bovino. Una volta che le larve sono state depositate nel bulbo oculare il parassita riesce a nutrirsi e sopravvivere grazie alla naturale lubrificazione dell’occhio. Secondo gli esperti, la Beckley ha contratto il parassita quando si trovava a cavallo in alcune zone rurali dell’Oregon. Gli unici altri casi di infezioni umane appartengono a parassiti di una specie simile (ma non identica). Tuttavia, si tratta sempre di casi molto rari: 160 in tutto il mondo, Europa compresa.

Cosa si rischia
I danni in genere sono molto limitati, specie se il problema viene trattato piuttosto velocemente. La ragazza, infatti, è stata curata e ora sta bene. Più raramente è possibile che i parassiti di questa specie causino cicatrici alla cornea e cecità. Ma solo se le cure non vengono effettuate in tempi brevi. Quindi, a parte la scioccante visione, niente paura: è un problema facilmente risolvibile.