16 dicembre 2019
Aggiornato 14:00
Influenza stagionale 2017

Influenza in arrivo: sarà la peggiore degli ultimi decenni. Cosa ci dobbiamo aspettare

Arriva come quasi sempre dall'Australia, il virus dell'influenza. Tra un po' raggiungerà anche il nostro Paese. Ma gli esperti hanno già lanciato l’allarme, non sarà una passeggiata: «dovremo fare i conti con casi gravi e numerosi»

Influenza 2017
Influenza 2017 Shutterstock

ROMA - L’influenza sta arrivando nel nostro paese. Il virus, dopo aver visitato l’Australia, prosegue la sua rotta verso l’Italia. Ma i media del posto avvertono: «è la peggiore degli ultimi decenni».

COn il freddo arriva anche l’influenza
Sembra quasi matematico che con l’avvento dei primi freddi arrivi anche l’influenza. Eppure pare che il patogeno, della famiglia degli Orthomyxoviridae, stia per fare la sua comparsa anche nella nostra penisola. Se poco meno di un mese fa tutti gli esperti ci avevano tranquillizzati circa il nuovo virus facendosi sapere che era molto simile a quello dell’anno precedente, ora chi l’ha già provato afferma che le cose non stanno affatto così. A chi credere, dunque?

L'influenza che uccide
L’epidemia che ha recentemente colpito l’Australia pare aver già ucciso 52 persone di ogni genere ed età. La sua corsa verso il genere umano, ha già spinto il virus verso il sud-est asiatico e la penisola araba. Ora non ci resta altro da fare che essere pronti ad accoglierlo anche in Italia. Ma gli esperti lanciano già un allarme: «Se prenderanno il sopravvento i virus che si sono scatenati in Australia, dovremo fare i conti con casi gravi e numerosi».

Come prevenire l'influenza
Uno dei migliori – e più sicuri – metodi di prevenzione dell’influenza è il vaccino. In linea con le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il nuovo medicinale dovrà contenere una variante antigenica del sottotipo H1N1. Il farmaco, per la precisione, conterrà il virus del 2016 con una variante definita Michigan che, pare, si diffonderà a macchia d’olio nel prossimo mese. Anche se, come sempre, il piccolo si presenterà con molta probabilità dopo Natale. Gli altri virus che colpiranno l’Italia saranno probabilmente l’A/H3N2 Hong Kong, B/Brisbane e B/Phuket.

Attenzione all’igiene, specie delle mani
Un altro metodo per diminuire il rischio di contrarre il virus influenzale è quello di lavarsi molto bene le mani, specie quando si è negli uffici, nei luoghi pubblici e accanto a persone influenzate. Inoltre, è importante ridurre al minimo il numero di contagi evitando di uscire di casa o di recarsi al lavoro durante la malattia. Allo stesso modo bisogna coprire bene bocca e naso quando si starnutire o si tossisce.