19 novembre 2019
Aggiornato 14:30
No vax

L'Ordine professionale radia il medico anti vaccini a Milano

La decisione dell'Ordine dei Medici di radiare il membro No Vax è stata votata sabato 20 maggio. Ma il dottor Dario Miedico non ci sta e annuncia il ricorso

Altro medico antivaccini radiato dall'albo
Altro medico antivaccini radiato dall'albo Shutterstock

MILANO - Al medico No Vax ed esponente di Comilva (il movimento antivaccini) è arrivata senza che (forse) se lo aspettasse, la lettera dell'Ordine provinciale dei Medici chirurghi e degli odontoiatri di Milano nel quale gli è stata comunicata la radiazione. Il medico anti vaccinista Dario Miedico, 76 anni, ha annunciato di volere fare ricorso contro questa decisione che la Commissione dell'Ordine, come confermato ad Askanews da un portavoce, aveva votato lo scorso 20 maggio con 15 voti favorevoli su 15 membri.

Sospesa, per ora
«Al momento - spiegano dall'Ordine dei Medici milanese - la radiazione resta sospesa fino a quando il soggetto interessato non avrà ricevuto il dispositivo con le motivazioni della decisione presa dalla Commissione Medica dell'Ordine (che dovrebbe arrivargli entro max 30 giorni). Da quel momento scatterà la radiazione. Il medico radiato, dal ricevimento delle motivazioni, avrà tempo 60 giorni per ricorrere alla Commissione Centrale per gli Esercenti Professioni Sanitarie del Ministero della Salute. Dal momento del ricorso scatta la sospensione della radiazione fino al nuovo pronunciamento. La CCEPS può ovviamente modificare quanto deciso dalla Commissione Medica». Miedico, commentando la situazione, ha detto che «la cosa mi pesa molto» e ha fatto sapere che, una volta in possesso delle motivazioni del dispositivo presenterà ricorso.