26 giugno 2017
Aggiornato 07:00
Salute donna

Come scoprire da sé un tumore al seno in 30 secondi

Una donna britannica ha scoperto da sé la presenza di un tumore al seno, quando i medici non l’avevano trovato. Ora, per aiutare le altre donne, spiega come si fa. E bastano solo trenta secondi

Cancro al seno, bastano 30 secondi per scovarlo in tempo
Cancro al seno, bastano 30 secondi per scovarlo in tempo (Billion Photos | shutterstock.com)

REGNO UNITO – Scovare quel nodulo che i medici non avevano rilevato le ha salvato la vita. Così Hayley Browning, una donna di Essex nel Regno Unito, ha deciso di raccontare a tutte le donne come ha fatto, in modo che ognuna possa eventualmente scoprire per tempo di stare sviluppando un cancro e poter così agire in fretta e salvarsi come è capitato a lei.

Basta poco
Hayley racconta sulla sua pagina Facebook che per scoprire se si ha un nodulo sospetto basta davvero poco, anche soltanto 30 secondi. Ma è importante fermarsi ogni tanto a tastare il proprio seno. «Spero di condividere questo mio piccolo trucco che potrebbe contribuire a salvare la vita di qualcuno con il maggior numero di persone possibili – scrive Hayley su Facebook – Tre settimane fa, mi è stato diagnosticato un cancro al seno. Sentivo solo il nodulo quando ero sdraiata, mentre era completamente scomparso stando in piedi. La maggior parte dei siti web suggeriscono di verificare la presenza di grumi quando si è in piedi nella doccia, ma se avessi seguito questo consiglio il mio grumo sarebbe diventato troppo grande per essere curabile».

Il trucco
Secondo Hayley, il trucco consisterebbe dunque nel palpare o esaminare il proprio seno alla ricerca di possibili grumi o noduli stando sdraiati anziché in piedi. ha una lunga strada da percorrere, ma il fatto che ha trovato così presto le dà una buona possibilità di battere velocemente la malattia. Il ‘suo’ trucco è divenuto in breve famoso, tanto che molte giovani donne le hanno risposto dicendo di aver proprio scoperto un nodulo stando sdraiate, che non si percepiva quando erano in piedi. Il suo post, infatti è stato condiviso in poche ore da oltre 83mila persone con più di 57mila like.