17 novembre 2019
Aggiornato 11:30
Vaccinazioni

Non hai vaccinato tuo figlio? I magistrati possono toglierti la tutela del bambino

Fare una vaccinazione per ordine del tribunale è possibile

ROMA - In merito al dibattuto e spinoso tema sulle vaccinazioni, arrivano ulteriori news che riguardano la possibilità di non vaccinare il proprio figlio. "Il tribunale potrebbe dire: 'Per qualche ora, i genitori perdono la cosiddetta tutela del bambino, viene vaccinato e poi viene riconsegnato'. Fare una vaccinazione per ordine del tribunale è possibile, ma non dobbiamo arrivare a questo. Dobbiamo fare in modo che i genitori si rendano conto che le vaccinazioni servono ai bambini».  Questa la dichiarazione di Luciano Pinto, Vicepresidente SIPPS Campania (Società italiana di pediatria preventiva e sociale) durante il suo intervento alla trasmissione "Genetica oggi" su Radio Cusano Campus, commentando la vicenda dei vaccini.

Tutelare un bambino è la priorità
"Nessuno di noi vuole che l'Italia abbia questi provvedimenti, che venga falsato lo scopo di questa nobilissima azione dell'Ordine dei medici. Noi medici dobbiamo lavorare nell'interesse del bambino. Il minore è titolare 'jure proprio' del diritto alla salute che esercita tramite i genitori, che ne sono i legali rappresentanti: essi - ha aggiunto il pediatra - non sono liberi di decidere della salute di un bambino come di cosa propria, ma devono rispettare il principio del preminente interesse del minore senza che su di questo prevalgano scelte ed opinioni personali». Insomma, per prima cosa i genitori devono considerare il pericolo a cui il proprio figlio potrebbe essere sottoposto in mancanza delle vaccinazioni di routine. La priorità, quindi, è la salute del piccolo - e parte di questa viene tutelata grazie alle vaccinazioni.