25 settembre 2020
Aggiornato 17:30
Allerte alimentari

Prosciutto cotto contaminato dalla listeria, Eurospin ritira alcune confezioni

Dopo salsiccia con i frammenti di metallo, il pesce al mercurio è ora la volta del prosciutto cotto con batterio patogeno, la listeria. A titolo precauzionale la catena di discount Eurospin ritira dalla vendita le confezioni incriminate e avverte gli acquirenti di non mangiarlo

ROMA – Alcune confezioni di un lotto di prosciutto cotto della qualità «Take Away - Portamivia» da 120 grammi vendute nei discount della catena Eurospin sono risultate contaminate dal batterio patogeno Listeria. La direzione ha anche avvertito i consumatori di non mangiare il prosciutto e, se acquistato la confezione, di riportarla al supermercato.

Un batterio pericoloso
La listeria monocytogenes è un batterio pericoloso che causa un’intossicazione che si può manifestare anche dopo settimane dal contagio. I principali sintomi possono essere confusi con quelli di una normale influenza: tra cui febbre non molto elevata, nausea, vomito, mal di testa ecc. La listeriosi è pericolosa specie per le donne incinte, a cui può causare un aborto spontaneo. Altri soggetti particolarmente a rischio sono gli anziani, i bambini e le persone con deficit immunitari. La listeria può contaminare sia i prodotti di origine animale come carni e formaggi che verdure.

Il lotto sotto accusa
Le confezioni a rischio, fa sapere l’azienda sono vendute soltanto nei punti vendita di Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria. Si riconoscono in base alla data di scadenza: 03.04.2016 e allo stabilimento di produzione: via delle Industrie, 95 - Bellizzi (SA). Come detto, sono le confezioni da 120 grammi di prosciutto cotto alta qualità a marchio Portamivia. Nel caso si sia già acquistato, Eurospin invita a non consumarlo ma riportarlo presso il punto vendita per ottenere la sostituzione o il rimborso.