18 ottobre 2019
Aggiornato 13:30

Meloni: «Al voto e poi Governo Lega-FdI per 5 anni»

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, insiste: «L'Italia ha voglia e bisogno di persone che hanno il coraggio di dire le cose come stanno»

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia
Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia ANSA

ROMA - «Io spero in nuove elezioni subito: se questo governo andasse a casa ora e se le celebrassimo immediatamente, è sotto gli occhi di tutti che ci sarebbero un'altra maggioranza e un altro governo. Un Esecutivo dai numeri molto importanti, che FdI farebbe sicuramente con la Lega, fatto di persone che vanno d'accordo sulle grandi questioni e capace di durare cinque anni. Forza Italia? Ci sono molte cose da chiarire, anche dopo la recente e reiterata scelta in Europa di fare accordi con il Pd. È un problema che per me resta ma non vado oltre per rispetto del loro dibattito interno». Lo ha detto intervistata da Radio 24 il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.

Meloni: «Da FdI solo proposte concrete»

«Fratelli d'Italia continua a crescere? L'Italia ha voglia e bisogno di persone che hanno il coraggio di dire le cose come stanno - ha spiegato Meloni -. È ovvio che i cittadini chiedano risposte, in un'Italia nella quale si dicono tantissime bugie e in cui il politicamente corretto ha offuscato la mente di molti. E quelle risposte spesso si trovano nelle proposte di Fratelli d'Italia che a differenza degli altri non si è mai lasciata andare in voli pindarici ma ha sempre parlato di proposte concrete. Sono queste le ragioni della crescita di Fratelli d'Italia: la coerenza che abbiamo dimostrato sia sul piano dei programmi che nell'ambito delle alleanze e il coraggio di dire le cose come stanno con serietà e fermezza».

«Macron vuole fregarci le acque territoriali»

«La Francia continua con il suo inaccettabile tentativo di impossessarsi di acque territoriali italiane. La questione riguarda gli accordi di Caen firmati di soppiatto il 21 marzo 2015 dal Governo Gentiloni con i quali di fatto regaliamo parte dei nostri mari più pescosi alla Francia, accordi che, per fortuna, necessitano della ratifica del nostro Parlamento per diventare effettivi, cosa mai avvenuta. Ma la Francia ci prova lo stesso. Dopo il tentativo del 2018 sventato grazie alla denuncia di Fratelli d'Italia, la Francia ci riprova e ripresenta i confini marittimi 'casualmente' sbagliati, nei quali ingloba parte delle nostre acque territoriali in quelle francesi. Ora basta! Fratelli d'Italia chiede al Governo italiano di protestare formalmente con la Francia di Macron e di ritirarsi definitivamente dai pessimi accordi di Caen».

Lollobrigida: «Non voteremo fiducia su decreto sicurezza bis»

«Fratelli d'Italia non vota la fiducia a un governo nel quale i Cinquestelle continuano ad essere protagonisti in negativo. Auspichiamo che la Lega gliela tolga il prima possibile, così da tornare al voto e dare all'Italia un governo capace di garantire sicurezza ai nostri cittadini». Lo ha detto al Tg2 il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida, interpellato sul prossimo passaggio parlamentare del decreto sicurezza bis.