19 giugno 2019
Aggiornato 17:30
Centrodestra

Giorgia Meloni: «Se cade il Governo si deve tornare al voto»

La leader di Fratelli d'Italia: «Un Esecutivo tecnico non avrà mai i nostri voti. Tav? Noi in Parlamento non voteremmo per cancellare l'accordo con la Francia»

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni ( ANSA )

ROMA - «Con i governi tecnici abbiamo già dato, abbiamo visto con quali risultati, ci hanno ridotto in schiavitù. Se questo governo va a casa servono le elezioni. Non ci sarebbero i voti di Fdi per un altro governo Monti». Lo ha detto la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, all'intervista di Maria Latella su Skytg24.

Centrodestra ha visto le elezioni

«Io - ha aggiunto - in un governo guidato da Salvini ci sarei stata all'inizio della legislatura. Il centrodestra ha vinto le elezioni ma non ha potuto governare per le scelte di Mattarella e per la mancata convinzione del centrodestra», ha concluso.

Governo teme manovra bis

«Se governo va a casa sulla Tav forse è soprattutto per la paura di dover affrontare la manovra correttiva o la prossima legge di bilancio dove ci saranno da trovare 23 miliardi per disinnescare le clausole di salvaguardia».

FdI contraria alla cancellazione del Tav

«La Tav fondamentale per l'Italia perché la Torino Lione è un pezzetto di alta velocità che manca per collegarci a tutto il sistema europeo. Non farlo condannerebbe l'Italia al terzo mondo. Va fatta la Tav, va fatto il ponte sullo stretto, una seria infrastruttura portuale e l'alta velocità fino in Sicilia. Noi in Parlamento non voteremmo per cancellare l'accordo con la Francia e noi ci siamo battuti per il referendum», ha aggiunto.

Italiani stanchi di indagini su Berlusconi

«Berlusconi indagato? Non è una novità, gli italiani sono anche un po' stanchi. Spero giustizia faccia il suo corso».