La Rossa di Maranello si supera ancora una volta

La star del Salone di Ginevra è la Ferrari 812 Superfast, la più potente di sempre

Nella kermesse svizzera che si è aperta ieri ha fatto il suo esordio anche l'ultima nata del Cavallino rampante, che proprio quest'anno festeggia il suo settantesimo compleanno: una Gran Turismo spinta da un motore di ben 800 Cv

GINEVRA – La prima sfida da affrontare per Ferrari, quando si accinge a presentare un nuovo modello, è sempre quella più difficile: superare ogni volta se stessa. Una sfida ancora più impegnativa quando si tratta di impostare la progettazione della nuova 12 cilindri, il motore che segnò l’inizio della gloriosa storia del Cavallino rampante nel 1947, settant’anni fa. La ricerca e lo sviluppo volti a sfruttare tutto il know-how derivato dalle competizioni danno vita a un modello unico, destinato a offrire a chi lo guida sia le migliori performance in assoluto sia la guidabilità più coinvolgente e appagante possibile. Garantendo quel comfort di alto livello sulle medie percorrenze che è il carattere determinante di una vera berlinetta Gran Turismo. Il passato Ferrari è ricchissimo di esempi di questo tipo, con tanti modelli eccezionali entrati nella storia dell’automobilismo. La ricerca ossessiva della miglior fusione tra lo stato dell’arte della meccanica e un design armonioso e simultaneamente grintoso, frutto dell’estro e della creatività del centro stile Ferrari, portano a una ricerca aerodinamica prossima alla perfezione. Anche la linea più avveniristica e riuscita non può però prescindere dalla potenza allo stato puro: per questo la nuova vettura nasce con un nuovo 12 cilindri ancora più efficace ed efficiente. Infatti oggi con i suoi 800 Cv, ben 60 in più rispetto alla F12berlinetta, la 812 Superfast diventa la Ferrari stradale più potente e prestazionale di sempre (ad eccezione ovviamente delle serie speciali in serie limitata che montano però il V12 posteriore). La 812 Superfast apre dunque una nuova era nella storia delle 12 cilindri di Maranello, forte dell’eredità preziosa ricevuta dalle F12berlinetta ed F12tdf. Per sfruttare nel migliore dei modi tutta la potenza e bilanciare perfettamente i pesi è progettata attorno ad una architettura transaxle estremamente evoluta, che prevede il motore anteriore abbinato al cambio in posizione posteriore. La 812 Superfast è equipaggiata con componenti e sistemi di controllo all’avanguardia, e si contraddistingue per design e aerodinamica innovativi, oltre che per un handling unico, ed è la prima Ferrari dotata di servosterzo elettrico. Diventa il parametro di riferimento per le automobili sportive a motore anteriore-centrale e il nuovo 12 cilindri è il cuore che forgia il carattere della nuova automobile. La berlinetta della Casa del Cavallino Rampante è in grado di regalare emozioni sia su strada che in pista, come prevede il Dna di tutti i prodotti nati a Maranello, ed è caratterizzata da una grande maneggevolezza che la fa apprezzare anche per viaggi a media percorrenza. La 812 Superfast è destinata a quella tipologia di clientela che ricerca la Ferrari più prestazionale ed esclusiva della gamma; desidera una vettura performante ad altissimo livello, senza però rinunciare al comfort necessario per vivere una Gran Turismo di questo tipo in maniera coinvolgente.

In mostra anche una livrea tailor made
Ferrari dà il via ai festeggiamenti del 70° anniversario con il debutto mondiale della sua auto stradale di serie più potente e prestazionale, la 812 Superfast. La presentazione di questa berlinetta V12 da 800 Cv è particolarmente significativa, poiché la tradizione Ferrari nei V12 getta le sue radici proprio nella fondazione dell’azienda, 70 anni fa, e la Ferrari resta l’unica casa ad aver prodotto con continuità vetture sportive con motore a 12 cilindri per tutto questo tempo. I due esemplari di 812 Superfast sullo stand presentano due colori nuovi: lo speciale e celebrativo rosso 70 Anni e il grigio caldo opaco. Accanto al nuovo modello ci sono la California T, in bianco Italia, la 488 Gtb in giallo tristrato, la 488 Spider nel classico rosso corsa, e la Gtc4Lusso in nero stellato. In esposizione anche una delle 70 livree Ferrari esclusive realizzate per celebrare il 70° Anniversario. Create dal programma Tailor Made, sono ispirate ad auto iconiche nella storia dell’azienda e sono disponibili su ognuno dei cinque modelli della gamma. La 488 GTB esposta ha gli esterni in rosso corsa con livrea blu laguna e giallo Modena, ispirata alla 290 Mm guidata da Juan Manuel Fangio nella Mille Miglia 1956, dove le Ferrari conquistarono i primi quattro posti.