18 febbraio 2019
Aggiornato 05:00
Italia

Mantova, la città dove è più bello vivere in Italia

La classifica della qualità della vita: la Capitale è 88esima. Il rapporto tiene conto di diversi fattori per stabilire le città italiane in cui si vive meglio: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, servizi finanziari e scolastici e tenore di vita in genere

MILANO - Mantova è la città italiana in cui si vive meglio. La patria dei Gonzaga, patrimonio mondiale dell'Umanità secondo l'Unesco, è prima nella classifica stilata dal 18esimo "Rapporto sulla Qualità della Vita in Italia di ItaliaOggi». Un traguardo ancora più significativo visto che mette fine alla supremazia di Trento, dal 2011 ad oggi sempre in testa per qualità della vita. L'ultima in classifica invece è Crotone.

I fattori chiave del rapporto
Il rapporto tiene conto di diversi fattori per stabilire le città italiane in cui si vive meglio: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, servizi finanziari e scolastici e tenore di vita in genere. Tutti elementi che sembrano premiare le città di provincia medio-piccole, dove le condizioni sono stabili o in miglioramento, più che i grandi centri urbani, che tendono a peggiorare: le grandi città perdono tutte molte posizioni eccetto Torino, salita di 6 posti. Milano ha perso 7 posizioni, Napoli 5, ma la peggiore è la Capitale d'Italia, Roma. Rispetto all'anno scorso è scesa in classifica di 19 posizioni, di 31 rispetto al 2014. Ora è all'88esimo posto fra le città con una qualità della vita ritenuta insufficiente.