27 maggio 2019
Aggiornato 08:00
Il ricordo anche in un documentario di Sky

L'alluvione di Firenze, 50 anni dopo

Il 4 novembre 1966 Firenze fu travolta da una devastante alluvione che interessò l'intero bacino idrografico dell'Arno. La città venne sommersa dal fango. Morirono 35 persone.

FIRENZE - Sono passati 50 anni. Il 4 novembre del 1966 Firenze fu travolta da una devastante alluvione che interessò l'intero bacino idrografico dell'Arno. La città venne sommersa dal fango. Morirono 35 persone, 17 delle quali nel capoluogo toscano, come ricordano queste immagini d'archivio dei Vigili del fuoco.

Gli «angeli del fango»
L'acqua riempì lentamente le strade di notte, le vittime furono per lo più sorprese nel sonno e ci furono ingenti danni al patrimonio artistico. Di quei giorni si ricordano anche le centinaia di «angeli del fango», giovani volontari accorsi a Firenze da tutto il mondo per contribuire al salvataggio della città e delle sue bellezze.

Il doc «Firenze 66 - Dopo l'alluvione»
Per ricordare quella catastrofe e le sue vittime sono state organizzate cerimonie e iniziative in città, ed è stato presentato il documentario «Firenze 66 - Dopo l'alluvione», prodotto da Alkermes e Sky Arte HD e diretto dal regista fiorentino Enrico Pacciani. E' un'indagine vissuta attraverso le testimonianze dirette dei protagonisti, il commento di esperti e una lunga ricerca di immagini e documenti d'archivio, sui segni che la forza distruttrice dell'Arno ha inferto alla città, ma è anche il racconto dell'impegno nel recupero del patrimonio e di una delle più grandi manifestazioni di solidarietà e di partecipazione internazionale. Il documentario verrà trasmesso il 5 novembre su Sky Arte HD e poi proposto alle scuole di Firenze e provincia, in collaborazione con il Miur e la Fondazione Cassa Risparmio di Firenze.