25 giugno 2019
Aggiornato 14:01
Torino

Ucciso in centro in pieno giorno: è caccia all'uomo coi capelli rasta

Stefano Leo, originario di Biella, aveva 33 anni e faceva il commesso. Gli inquirenti: non è stata una rapina

Ucciso in centro in pieno giorno: è caccia all'uomo coi capelli rasta
Ucciso in centro in pieno giorno: è caccia all'uomo coi capelli rasta ( ANSA )

TORINO - Tutti i filmati delle telecamere di sorveglianza disseminate nel centro storico e nel quartiere Vanchiglia, a Torino, sono stati acquisiti dai carabinieri che indagano sull'omicidio di Stefano Leo, il trentatreenne, originario di Biella, ferito mortalmente con un taglio alla gola ieri in strada mentre andava al lavoro.

Visto scappare uomo con capelli rasta

Al vaglio degli investigatori c'è anche la testimonianza di un passante che ha riferito di avere notato scappare un uomo dai capelli lunghi - e apparentemente acconciati alla maniera rasta - con un giubbotto bianco con scritte rosse. Al momento gli investigatori seguono la pista dell’aggressione da parte di un folle, forse un ubriaco che si è scagliato contro di lui senza un apparente motivo.

Da tre mesi lavorava nel negozio KWay

Il giovane viveva e lavorava a Torino da tempo, nel negozio KWay in piazza Cln. Ogni giorno si recava al lavoro a piedi ma non è ancora chiaro cosa sia successo ieri mattina, lungo Po.