15 novembre 2018
Aggiornato 09:00

Razzismo, Di Maio 'ringrazia' giornali e politici: «Finalmente questi episodi fanno notizia»

Il capo politico del Movimento 5 stelle è intervenuto sul caso dell'aggressione razzista nei confronti dell'atleta italiana
Luigi Di Maio durante la discussione del decreto dignità a Montecitorio. Roma, 30 luglio 2018
Luigi Di Maio durante la discussione del decreto dignità a Montecitorio. Roma, 30 luglio 2018 (ANSA/RICCARDO ANTIMIANI)

ROMA - «I dati dicono che il numero di aggressioni resta in linea con quelle del passato» e se «questo non è assolutamente una soddisfazione, anzi» comunque «credo che il tema del razzismo vada affrontato senza strumentalizzazioni politiche». Così il vicepremier Luigi Di Maio parlando a margine dei lavori dell'AUla di Montecitorio sul decreto dignità, è intervenuto a proposito dell'aggressione all'altleta italiana Daisy Osakue. «Penso che prima di tutto debba andare la solidarietà di tutto il governo alla nostra atleta Daisy» ha detto «e gli facciamo i migliori auguri di pronta guarigione e credo che il prima possibile debbano essere individuati gli aggressori e messi dentro perché persone di tale ignoranza e aggressività non possono stare a piede libero».

Di Maio 'ringrazia' giornali e politici
"Detto questo però» ha aggiunto Di Maio «la novità, e di questo sono molto felice, è che episodi del genere facciano notizia. Perché se andiamo a vedere i dati dicono che il numero di aggressioni resta in linea con quelle del passato. Questo non è assolutamente una soddisfazione, anzi, ci deve portare a mettere in evidenza fatti come quello che è accaduto ieri sera perché più se ne parla più sono un monito a non farli».

Il problema razzismo «non si può strumentalizzare»
Poi dal vicepremier del Movimento 5 stelle un messaggio alla politica in generale: «Credo che il tema in questo momento del razzismo vada affrontato senza strumentalizzazioni politiche. Perchè se si usano questi episodi per andare contro il governo allora non si sta affrontando strutturalmente il problema del razzismo, si sta soltando prendendo la notizia e la si sta utilizzando in maniera strumentale contro il governo».