23 gennaio 2019
Aggiornato 11:00
Imperia

Donna morta su uno yacht, indagano Carabinieri e Guardia Costiera

Indagano i Carabinieri e la Guardia Costiera, non è esclusa ancora alcuna ipotesi sul decesso. Dai primi accertamenti la donna potrebbe essere caduta accidentalmente entrando in cabina, questo potrebbe aver causato la morte della stewart

Indagini dei Carabinieri e della Guardia Costiera
Indagini dei Carabinieri e della Guardia Costiera ANSA

IMPERIA - Trovata morta questa mattina all'interno dello yacht battente bandiera maltese ormeggiato a Calata Anselmi. E' una stewart di 32 anni, il corpo è stato trovato nella cabina dove dormiva, da sola, tutte le notti.

RITROVAMENTO - A dare l'allarme è stato un membro dell'equipaggio dello yacht, di cui la donna faceva parte. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e della Croce Bianca, che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

IPOTESI DI MORTE - Secondo i primi accertamenti, la donna potrebbe essere morta a seguito di una caduta accidentale. Sul corpo della 32enne non sono stati infatti rinvenuti segni di violenza e il collega che ha allertato il 118 ha riferito ai soccorritori che ieri sera la giovane era ubriaca.

INTERROGATORI E INDAGINI - Sul caso indaga la Guardia Costiera, che in queste ore, in collaborazione con i Carabinieri, sta ascoltando gli altri membri dell'equipaggio. Per ricostruire con esattezza le cause della morte e la dinamica dell'accaduto, sono al vaglio degli inquirenti anche le immagini di alcune telecamere di sorveglianza poste all'interno del porticciolo.

AUTOPSIA - Nelle prossime ore il cadavere della donna dovrebbe essere sottoposto ad autopsia.