11 agosto 2020
Aggiornato 23:30
Genova

Mattarella in città, la visita del Capo dello Stato

E' ripartito per Roma alle 13.30, dove hanno bisogno di lui, non senza elogiare le due eccellenze liguri che ha visitato: l'ospedale pediatrico Gaslini e l'Istituto italiano di Tecnologia

L'arrivo di Mattarella all'aeroporto Cristoforo Colombo
L'arrivo di Mattarella all'aeroporto Cristoforo Colombo ANSA

GENOVA - Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è arrivato ieri a Genova. Il Falcon dell'Aeronautica militare su cui ha viaggiato è atterrato all'aeroporto Cristoforo Colombo. Ad accogliere Mattarella c'erano, tra gli altri, il prefetto Fiamma Spena e il presidente dell'aeroporto Paolo Odone. Il Capo dello Stato ha visitato il Gaslini, in occasione degli 80 anni dell'ospedale pediatrico, e l'Istituto italiano di tecnologia.

BIS - E' la seconda volta che Mattarella, da presidente della Repubblica, arriva in Liguria. Nel settembre del 2016 si recò a Stella San Giovanni (Savona), paese natale di Sandro Pertini, e a Savona per celebrare i 120 anni della nascita del 'Presidente più amato dagli italiani'.

ALL'OSPEDALE - E' la seconda visita di un presidente della Repubblica per l'ospedale, dopo quella di Sandro Pertini nel 1985. Al Gaslini Mattarella è stato accolto dall'arcivescovo di Genova, cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Fondazione Gaslini, da Pietro Pongiglione, presidente dell'ospedale, dal sindaco Marco Bucci, dal governatore Giovanni Toti e dai medici dell'ospedale, il ministro della Difesa Roberta Pinotti. Il presidente ha visitato alcuni padiglioni, salutando i piccoli pazienti e le loro famiglie, e un hospice per i piccoli pazienti più gravi.

INCONTRO CON GLI INSEGNANTI - Il Capo dello Stato incontra gli insegnanti della scuola in ospedale che da 40 anni assistono i piccoli pazienti lungodegenti. E' stata proprio una sua richiesta, quella di poter conoscere gli insegnanti. La scuola in ospedale non ha una classe perché maestri e docenti si spostano nei diversi reparti per portare le lezioni a letto dei piccoli malati.

IL SALUTO - Il coro delle voci bianche e il quartetto d'arte del Carlo Felice hanno concluso piacevolmente la visita, insieme alle considerazione del presidente che ha lodato la struttura e tutti coloro che ne fanno parte e confermano ogni giorno la sua eccellenza tra gli ospedali pediatrici italiani.

LA MAGLIETTA DEL CUORE - Mattarella ha poi ricevuto da Antonella Clerici e dall'assessore regionale Ilaria Cavo e Neri Marcorè una maglietta della Partita del Cuore di cui sarà presentatrice il 30 maggio allo stadio di Genova per raccogliere fondi per il Gaslini e l'Airc.

ALL'ISTITUTO - Dopo l'incontro con i piccoli malati il Capo dello Stato si è recato all'IIT di Morego. Ad accoglierlo il direttore scientifico Roberto Cingolani e il presidente dell'Istituto, Gabriele Galateri di Genola. Durante la visita è stato condotto nel reparto di Robotica dove sono state fatte le dovute presentazioni con 3 eccellenze dell'istituto: R1, il maggiordomo robotico che gli ha portato in dono, con le proprie mani, il libro dei 10 anni dell'IIT; il cucciolo iCub e l'eroe HyQ, in grado di ritrovare le vittime di calamità naturali e crolli, intrappolate sotto le macerie.

I RINGRAZIAMENTI DI PIANA - «La visita del Capo dello Stato - dichiara il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana - è il giusto riconoscimento di due eccellenze della nostra regione. Il Gaslini, infatti, ha un prestigio ormai consolidato da decenni in campo pediatrico mentre l'IIT è una scommessa più recente, che si sta rapidamente affermando in campo tecnologico a livello internazionale. Nonostante gli impegni in questa fase delicata del Paese, il presidente - conclude - non ha rinunciato a questo appuntamento con la comunità ligure dando un segnale di attaccamento al nostro territorio».