15 novembre 2019
Aggiornato 18:30
Genova

Lotta antimafia, premiato Sciuto, comandante coraggioso!

Presente alla cerimonia anche il medagliato maresciallo Rinaldo Benà. Il comandate Riccardo Sciuto ha ricevuto l'encomio solenne per essersi distinto durante il servizio. Premiati altri Carabinieri genovesi

Encomio solenne al comandante provinciale di Genova, Riccardo Sciuto
Encomio solenne al comandante provinciale di Genova, Riccardo Sciuto ANSA

GENOVA - Nella caserma dei Carabinieri "Vittorio Veneto" il comandante della Legione Liguria, generale di brigata Paolo Nardone, ha premiato una rappresentanza dei militari che si sono distinti in varie operazioni. Alla cerimonia era presente anche il maresciallo Rinaldo Benà, medaglia d'argento al valor militare: fu ferito da un colpo di pistola e perse un occhio nell'irruzione dei Carabinieri nel covo delle Brigate Rosse del 28 marzo 1980 in via Fracchia.

ENCOMIO SOLENNE - Encomio solenne per il comandante provinciale di Genova Riccardo Sciuto per un'operazione antimafia svolta quando era al Comando Interregionale Culquaber di Messina. Sciuto ha diretto, quale comandante del Reparto Operativo di Catania, un'importante attività antimafia ai danni di una rete malavitosa impiantata nel catanese e responsabile tra le altre cosi di estorsioni, traficco di stupefacenti, riciclaggio di denaro; conclusa con l'arresto di 107 persone.

ALTRI VALOROSI - Fra i premiati anche 3 Carabinieri genovesi che nel dicembre del 2017 evitarono che un aspirante suicida si lanciasse da un ponte. Anche due militari della stazione di Taggia (Imperia) per aver salvato, il 3 maggio 2017, tre persone da un palazzo in fiamme.