2 giugno 2020
Aggiornato 13:30
Savona

Ragazzi nel fiume quando la diga si chiude: salvati dai Carabinieri

I due giovani pescatori, neanche maggiorenni, hanno rischiato di affogare per l'innalzamento dell'acqua che li ha presi alla sprovvista. Provvidenziale l'intervento dei Carabinieri

Provvidenziale l'intervento dei Carabineri
Provvidenziale l'intervento dei Carabineri ANSA

SAVONA - Due ragazzini hanno rischiato di affogare all'interno del fiume, bloccati dall'improvvisa chiusura della diga che ha determinato un rapido innalzamento dell'acqua, ma sono stati salvati dai Carabinieri. E' accaduto a Ortovero (Savona) dove i militari della vicina stazione di Villanova d'Albenga sono intervenuti dopo essere stati allertati dal sindaco del paese, Andrea Delfino.

PAURA - Due giovani pescatori, entrambi minorenni, si trovavano dentro il letto del fiume Arroscia quando la chiusura della diga li ha colti di sorpresa, bloccandoli all'interno dell'alveo mentre l'acqua rapidamente si alzava. Secondo quanto riferito dall'Arma i due, in preda alla paura e alla confusione, hanno tentato di fuggire proprio nella direzione in cui il livello dell'acqua saliva più rapidamente, solo il provvidenziale intervento dei Carabinieri, che si sono tuffati per salvarli, ha evitato la tragedia.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal