19 agosto 2019
Aggiornato 12:00
Politica

Centrodestra e M5S in vetta nella Regione

L'affluenza risulta la più bassa del Nord Italia. La Lega primo partito del centrodestra spesso sopra il 20%, M5S 30,28%, centrosinistra 23,83%

Elezioni 4 marzo 2018
Elezioni 4 marzo 2018 ANSA

GENOVA -  E' arrivata al 71,94% l'affluenza definitiva alle urne per le elezioni politiche registrata in Liguria alle 23 alla chiusura dei seggi, oltre tre punti percentuali in meno rispetto al 75,11% delle politiche 2013, sotto alla media nazionale che è circa il 73%. E' il dato emerso dal sito "Eligendo-Politiche e Regionali del 4 marzo 2018", realizzato a cura della direzione centrale dei Servizi elettorali del Ministero dell'Interno.

IN CODA PER AFFLUENZA - La Liguria è stata la Regione del Nord Italia con l'affluenza più bassa, dietro al 78,7% del Veneto, al 72,35% della Valle d'Aosta, al 74,27% del Trentino Alto Adige, 75,60% del Piemonte, al 77,40% della Lombardia e al 75,07 del Friuli Venezia Giulia.

CLASSIFICHE - Le prime proiezioni e i primi scrutini vedono vincere Lega e M5S in Liguria, crolla il Pd, non va bene Forza Italia, che frena la corsa del centrodestra e rischia di fare perdere alla coalizione collegi importanti a Genova. I primi commenti segnano la disfatta del Pd e il trionfo di Lega e Cinque Stelle.

SEGRETARIO RIXI -  «Sono contento per la Lega che sta andando molto bene e ha doppiato Forza Italia. - ha detto il segretario ligure Edoardo Rixi - C'è il problema però degli alleati, ci aspettavamo di più ma Forza Italia sta avendo difficoltà e rischiamo di perdere 3 collegi importanti a Genova che potrebbero andare ai Cinque Stelle». Il segretario del Pd Vattuone: «Una sconfitta se i dati saranno confermati». «Si indebolisce Renzi ma il problema è più profondo» dice Tullo.

NUMERI - Alle 8 con 1.628 sezioni scrutinate su 1.789 il centrodestra è avanti in Liguria con il 37,47% dei voti pari a 290.486 su 1.229.500 aventi diritto, oltre sette punti percentuali sopra al 30,28% del M5S con 234.699 voti,quasi quattordici in più rispetto al 23,83% del centrosinistra con 184.728 voti, mentre Liberi e Uguali si attesta al 4,29% con 33.314 voti. E' il dato emerso dal sito "Eligendo-Politiche eRegionali del 4 marzo 2018".

I VOTI - La Lega incassa il 20,35% dei voti in Liguria, quasi il doppio del 12,88% di Forza Italia. Il M5S si attesta come prima forza politica della Regione. Il Pd scende al 19,64%. Il centrodestra è la prima coalizione nei collegi per la Camera in Liguria tranne a Genova dove nel collegi uninominali 3 e 4 prevale il M5S. Stesso andamento per il senato dove il centrodestra prevale in Liguria tranne che nel collegio 2, quello genovese dove prevale il M5S col 34,15%. Nel centrodestra vola la Lega primo partito superando spesso la soglia del 20%.

PROBABILI ELETTI - Dai collegi uninominali liguri emergono i nomi dei primi probabili eletti in Parlamento. Alla Camera: Giorgio Mulè (Forza Italia), Sara Foscolo (Lega),Roberto Traversi (M5S), Marco Rizzone (M5S), Roberto Bagnasco(FI) e il vicesindaco della Spezia per la coalizione dicentrodestra Manuela Gagliardi. Al Senato Stefania Pucciarelli (Lega), Paola Ripamonti (Lega) e Mattia Crucioli (M5S), che nel Collegio uninominale 02 di Genova con 424 sezioni su 566 scrutinate è davanti al candidato del centrodestra Angelo Vaccarezza al 29,92% e a quello del centrosinistra, il ministro ,Itdella Difesa Roberta Pinotti, al 26,72%.