19 gennaio 2020
Aggiornato 22:00
Forza Italia

Berlusconi a Coldiretti: «Sono l'usato sicuro, fidatevi»

«Come il vino miglioro invecchiando. Ora sono perfetto. E allora il 4 marzo basta mettere una croce sul un simbolo a caso... per esempio quello di Fi»

ROMA - «Mancavo qui da cinque anni esatti. Allora il vostro presidente mi disse: 'Lei è come il vino, migliora invecchiando', vuol dire che ora sono perfetto!». Silvio Berlusconi apre con una battuta il suo intervento alla Coldiretti, dove si sente a casa perché ha appena finito di parlare Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, e in prima fila ci sono «amici della Coldiretti» come Renato Brunetta e Sestino Giacomoni, così li ha salutati il segretario generale Vincenzo Gismundo.

Sono l'usato sicuro
«Sono l'usato sicuro - ironizza ancora il leader di Fi - siete obbligati a fidarvi di me. E allora il 4 marzo basta mettere una croce sul un simbolo a caso... per esempio quello di Forza Italia».