18 gennaio 2020
Aggiornato 23:00
Movimento 5 stelle

Di Maio: «Ecco gli otto disonesti»

Il candidato premier del M5s: «Ivan Della Valle non avrebbe donato per circa 270mila euro; Girolamo Pisano non avrebbe donato per circa 200mila»

ROMA - «Dalle verifiche fatte tra i conti del Mef e i conti che sono sul nostro sito internet» sono otto i parlamentari cinque stelle che non hanno rispettate le regole del Movimento e non hanno restituito parte del loro stipendio, per un totale circa 800mila euro non versati. Lo ha detto il capo politico del M5, Luigi Di Maio, che ha letto la lista dei 'reprobi' e dei loro mancati versamenti: «Ivan Della Valle non avrebbe donato per circa 270mila euro; Girolamo Pisano non avrebbe donato per circa 200mila; Maurizio Buccarella per 137mila; Carlo Martelli non dovrebbe aver donato circa 81mila euro; Elisa Bulgarelli dovrebbe non aver donato per circa 43mila; Andrea Cecconi 28mila; Silvia Benedetti 23mila; Emanuele Cozzolino 13 mila euro. Questi parlamentari si autoescludono da M5s ma se hanno da obiettare possono farlo e ci possono contattare».

Ancora alcune verifiche
Di Maio ha poi fatto riferimento ad un «margine di errore tra i conti verificati di circa il 2% ma non lo consideriamo perchè abbiamo chiesto estratti conto ed è emerso che è tutto ok». Ora «dovremo analizzare delle questioni che sono state poste che sono assolutamente plausibili che riguardano alcuni parlamentari, ma per questo ci sono i probi viri».