17 novembre 2019
Aggiornato 10:30
Governo Gentiloni

Sparatoria di Macerata, Minniti: «Nessuno cavalchi l'odio»

Il ministro dell'Interno: «Di fronte ad un fatto molto grave la risposta sta nel senso di responsabilità delle istituzioni»

MACERATA - «Nessuno cavalchi l'odio, nessuno cavalchi la contrapposizione, l'auspicio che io faccio è esattamente questo»: lo ha detto il ministro dell'interno Marco Minniti, nella conferenza stampa nella sede della prefettura di Macerata, dove ha presieduto il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, in seguito alla sparatoria in cui oggi sono rimasti feriti sei immigrati. «L'auspicio è che di fonte a quello che è avvenuto ci sia una risposta molto ferma, unitaria consapevole della drammaticità di quello che è avvenuto e tuttavia con la capacità di mettere in campo una forza di serenità democratica», ha aggiunto Minniti.

Nessuno cavalchi l'odio
«Ognuno deve mettere il proprio punto di vista ma su questo vorrei parlare da ministro dell'Interno: nessuno cavalchi l'odio nessuno cavalchi la contrapposizione, l'auspicio che io faccio è esattamente questo, ché di fronte ad un fatto molto grave che poteva diventare ancora più grave la risposta sta nel senso di responsabilità delle istituzioni e le istituzioni democratiche di questo Paese appartengono a tutti gli italiani», ha concluso Minniti.