18 agosto 2018
Aggiornato 14:30

De Girolamo grida al complotto e accusa Mara Carfagna

La deputata campana a L'aria che tira su La7: «Io fino a ieri ero capolista a Benevento, stamattina ho scoperto che sono seconda, e dunque a rischio»

ROMA«Oggi credo che ci sia solo una cosa da fare: commissariare De Siano, non degno di rappresentare il territorio campano. De Siano deve essere rimosso perché la politica deve dare il buon esempio. Quella notte a raccogliere le liste c'erano De Siano, Cesaro, Paolo Russo e mi spiace molto dirlo, ma c'era anche Mara Carfagna. Io non riesco ad accettare che esista un metodo di donne che odiano le donne. Mi aspetto che lei prenda le distanze da questa classe dirigente, perché lei è una donna diversa che ha fatto tante battaglie per le donne». L'accusa è di Nunzia De Girolamo ospite della trasmissione L'Aria che tira su La7 parlando della lista dei candidati di Forza Italia. «Ma ti rendi conto di quello che mi hanno fatto? Io fino a ieri sera ero capolista a Benevento, stamattina ho scoperto per caso che sono seconda, e dunque a rischio», ha aggiunto De Girolamo.

Berlusconi mi aveva garantito che fossi prima
La deputata campana ha proseguito: «E' una storia molto strana e che non rispetta le indicazioni dell'unico grande capo e detentore dei voti nel mio partito, che si chiama Silvio Berlusconi». «Berlusconi insieme a Niccolò Ghedini, che ringrazio per lo straordinario lavoro svolto, mi aveva chiamato e garantito che io fossi prima. Ma purtroppo, conoscendo certi metodi di alcune persone in Campania, sono sempre stata preoccupata per queste liste, anche visto quanto accaduto cinque anni fa con la fuga di Cosentino».