17 ottobre 2021
Aggiornato 18:30
Appuntamenti

Eventi a Genova, 10 cose da fare il 23 e 24 dicembre

Musica, spettacoli, appuntamenti dedicati al Natale, mostre. Ecco tutto quello che vi attende in città e che non potete perdere

GENOVA – Dagli eventi musicali, alla cultura, al Natale; ecco qualche consiglio per trascorrere un piacevole weekend e non perdere gli appuntamenti più interessanti.

Omar Pedrini a Genova
Sabato 23 dicembre alle 17.30 alla Libreria Ubik, incontro con il musicista Omar Pedrini e Federico Scarioni, per la presentazione del libro autobiografico Cane sciolto (Chinaski Edizioni). Introduce l’incontro la musicista Francesca Battiato che presenta il suo nuovo album «Mi raggiungi».

Musica live
«Free Shots Big Band. Swingin' La Claque Christmas Edition». Dopo tre sold out consecutivi, i Free Shots ritornano alla Claque, per il concerto che è diventato un classico di Natale. La band riabbraccia il palcoscenico dove si è consacrata a livello genovese e lo fa a conclusione di un altro anno ricco di soddisfazioni, tra le quali l'uscita del primo disco «Vorrei Tanto Dir». La data di sabato 23 dicembre è scelta appositamente per ritrovarsi tutti insieme, anche con chi durante l'anno vive fuori Genova, e festeggiare il Natale tra baffoni, bretelle, cappelli stravaganti e grandi classici natalizi arrangiati in chiave swing. Come da tradizione, i Free Shots si presenteranno per l'occasione con la Big Band. Special Guest Martina Vinci. I Free Shots conquistano il pubblico grazie a un sound fresco mescolato con la reinterpretazione del pop contemporaneo e shakerato con l'energia dello swing moderno. I concerti ai festival Goa Boa, JazzMi, Andersen, e quelli nelle piazze e nei club di mezza Italia hanno fatto strada al primo disco «Vorrei tanto dir», pubblicato nel 2017. A formare la big band Mario Martini alla tromba, Giancarlo Canazza al sax tenore e clarinetto, e le coriste MariaGiulia Mensa, Eugenia Cuomo e Laura Torterolo.

Concerti
Torna in Italia la New York Ska Jazz Ensemble per il Tour di Natale. Nella vigilia di Natale, domenica 24 dicembre, fanno tappa a Genova al CS Zapata di Genova. New York Ska Jazz Ensemble è un progetto creativo dallo stile unico. Un insieme di musicisti eterogenei che non perde occasione per tornare ad esibirsi dal vivo, attività che negli anni non sembra stancarli, al contrario i loro show sono da sempre una vera garanzia. Per capire le potenzialità di questo insieme di musicisti, basterebbe dire che i suoi componenti provengono da band come Toaster, Scofflaws e Skatalites. Multiculturali, aperti, con un sound che spazia dallo ska al reggae, dalla dance hall al rocksteady, la New York Ska Jazz Ensemble è da sempre la colonna sonora ideale per una serata di festa e allegria. Ritmi incalzanti a cui è difficile sottrarsi, sanno contagiare il pubblico con la loro incredibile energia e ogni volta soddisfano le aspettative, portando sui palchi di tutto il mondo show fenomenali. Nati a New York, come side project dei The Toasters dai quali ereditano il frontman e sassofonista Fred "Rocksteady" Reiter, sono una di quelle geniali e instancabili formazioni che vanno sempre oltre gli schemi, e che non bisogna perdere l’occasione di vedere dal vivo.

Jazz
Al Count Basie Jazz Club, sabato 23 dicembre 2017, nuovo appuntamento del Sabato jazz con «Swingin' Christmas»: protagonista la Max Vigilante band. In programma le canzoni natalizie dei grandi interpreti del jazz, del blues e del soul. Sul palco salgono Stefano Bergamaschi - Tromba / Francesco Mascardi - Sax / Max Vigilante - Pianoforte e Voce/ Pietro Martinelli - Contrabbasso / Andrea Tassara - Batteria. La Band di Max Vigilante è lieta di presentare una serata a base di swing ed emozioni. Un concerto per celebrare lo spirito natalizio e il calore della tradizione proponendo uno spettacolo a base di canzoni natalizie, un vero e proprio genere musicale che ha avuto interpreti come Frank Sinatra, Ella Fitzgerald, Oscar Peterson, Nat King Cole e molti altri artisti del jazz, del blues e del soul.

Musei
Sabato 23 dicembre, alle 16, nuovo appuntamento presso i Musei di Strada Nuova nell'ambito del ciclo di incontri Caleidoscopio d'arte, a cura del Dipartimento Scientifico di Solidarietà e Lavoro, che propone approfondimenti tematici e riflessioni d'arte, a partire dall'osservazione di alcune fra le opere esposte, per mettere in luce gli aspetti più caratteristici, quali gesti, sguardi, pose e racconti, al fine di comprenderne il significato profondo e nascosto. In programma «Cristo nell'arte... di Palazzo Rosso e Bianco», visita di approfondimento ad alcuni dipinti scelti presso Palazzo Rosso e Bianco che, per vedere come Gesù viene raffigurato dalla nascita alla crocifissione. Personaggi, colori, rappresentazioni del quotidiano e della vita di Cristo, permettono di leggere le immagini e ritrovare l'evento natalizio per eccellenza. Appuntamento presso il Bookshop dei Musei di Strada Nuova. Info e prenotazioni (entro il giorno precedente): tel 010/2759185 didattica@solidarietaelavoro.it.

Presepi
Appuntamento, sabato 23 dicembredalle 18.30, con la festa d'inaugurazione presepe meccanizzato a Certosa. Si tratta di uno dei presepi meccanizzati più apprezzati a Genova, che torna anche quest'anno con nuove ambientazioni e scene realizzate dai fratelli Alessandro e Roberto Peditto e da Derek Bacci. Il presepe è visibile a Certosa, vicino alla Chiesa San Bartolomeo della Certosa, e sarà visitabile fino al 28 gennaio 2018. Oltre 100 mq di superficie di allestimento, 90 movimenti riprodotti con precisione, 1500 litri di acqua per torrenti e lo specchio d'acqua che bagna il borgo marinaro fedelmente riprodotto.

Mostre
Apre al pubblico sabato 23 dicembre, alle 14.30, al Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova la mostra «Il segno alchemico», omaggio alla carriera dei due docenti storici Nicola Ottria e Piero Terrone. Introdotta da un testo critico di Alessandra Gagliano Candela, la mostra sarà aperta durante il periodo delle festività natalizie fino al 13 gennaio. Il giorno dell’inaugurazione l’ingresso a mostra e museo sarà gratuito. La ricerca artistica di Nicola Ottria e di Piero Terrone ha una sua storia autonoma che ha raggiunto risultati di grande raffinatezza. Questa storia si intreccia in oltre quarant’anni di insegnamento, rispettivamente di incisione e pittura, con quella dei molti artisti alla cui formazione hanno contribuito. Esporre una selezione delle loro opere accanto a quelle di alcuni loro allievi diventati colleghi consente di abbracciare con uno sguardo il lavoro di quasi cinque decenni anche nella sua molteplicità. Di Nicola Ottria saranno in mostra incisioni degli anni Ottanta e Novanta ed alcuni disegni più recenti, opere dal fascino senza tempo, che testimoniano la sua conoscenza profonda dei processi di stampa e il suo mondo visionario. Accanto a lui i disegni di Luca Daum con immagini di forte valenza simbolica, le incisioni di Fulvio Ioanche intrecciano tradizione occidentale e xilografia orientale, e i lavori di Massimo Sardi che offrono un’inedita combinazione di volti. Piero Terrone espone una serie degli anni Settanta, Impronte, nella quale riflette sul linguaggio della fotografiaforzandone i limiti e propone l’immagine di luoghi di passaggio filtrati dall’angoscia dell’esistenza. Insieme a lui le opere di Roberto Merani frutto di un’indagine sul territorio resa attraverso un linguaggio transmediale e quelle di Federico Palerma che utilizza la tecnica mista per una ricerca sul corpo e le sue emozioni. La mostra resterà aperta al pubblico secondo i normali orari del Museo: dal martedì al sabato 14.30 - 18.30 domenica e lunedì chiuso; giorni festivi 25, 26 dicembre, 1 e 6 gennaio chiuso. Ingresso 5 euro, ridotto 3 euro. Sabato 23 dicembre ingresso gratuito sia alla mostra che al Museo dell’Accademia.

Per i più piccoli
Il magico Zecchino d'Oro è il primo musical realizzato in occasione del sessantesimo anniversario della celebre kermesse televisiva che si avvale, per la propria colonna sonora, di alcune delle canzoni più belle dello Zecchino d'Oro. Appuntamento a Genova con il musical nella Vigilia di Natale, domenica 24 dicembre al Politeama Genovese. La trama, completamente originale, racconta la vicenda di Alice, una bambina dalla spiccata fantasia la quale una sera, poco prima di addormentarsi, viene svegliata da un strano e singolare tintinnio. È, infatti, precipitato direttamente dalla luna proprio nella sua cameretta lo zecchino d'oro dai magici poteri con il quale l'Omino della luna è solito mandare durante la notte i sogni a tutti i bambini del mondo mentre dormono. Inseguiti dalla terribile Strega Obscura, intenzionata ad impadronirsi dello zecchino magico, Alice e l'Omino della luna, si troveranno a compiere un fantastico viaggio in un mondo incantato fatto di sogni e, tra colpi di scena e rocambolesche avventure, finiranno per incontrare alcuni dei personaggi più famosi del mondo dello Zecchino d'oro: dal Katalicammelo, al Carciofo bulletto, dalla Peppina e il suo caffè, al Torero Camomillo. Le canzoni, scelte per popolarità e riconoscibilità, daranno vita a un vero e proprio musical, in grado di divertire i più piccoli riportando i più grandi a rivivere, con un pizzico di nostalgia, le canzoni dello Zecchino. Un viaggio nei ricordi di uno spaccato indimenticabile della storia del nostro paese.

Natale e solidarietà
I Babbi Natale tornano a camminare per le vie di Genova, per un evento all'insegna della beneficenza. Nella giornata di sabato 23 dicembre, alle 10, parte dall'Acquario di Genova la Camminata dei Babbi Natale, manifestazione a favore dell'ospedale pediatrico Gaslini. L'evento è aperto a tutti, ed è organizzato da MyTrekking con il Patrocinio del Comune di Genova. La quota di 10 euro comprende il costume di Babbo Natale (taglia unica adulto uomo/donna e taglia ragazzo 6/12 anni) che resterà ai partecipanti, del ristoro con thè caldo e fetta di panettone, e della donazione al Gaslini. Una novità assoluta per la città di Genova, una camminata di 5 km non competitiva a ritmo libero adatta a tutti che si svolgerà nel centro storico di Genova. Per ogni partecipante, 2 euro saranno devoluti in beneficenza all’Istituto Giannina Gaslini - Reparto di Trapianto di Midollo Osseo.

Babbi Natale in moto
Chi ha detto che Babbo Natale si muove solo in slitta? Sabato 23 dicembre, per tutti gli appassionati delle moto, c'è il raduno dei Babbi Natale 2017 con Babbi in Moto. Il ritrovo è alle 14.30 nel Parco del Peralto, in cima al Righi (per chi non conosce la zona verranno organizzate delle guide per salire). Qui ci si vestirà da Babbi Natale e si scenderà in centro a Genova per un effetto sorpresa in stile natalizio. Il giro sarà così strutturato: si scenderà dal Righi e si arriverà in Piazza Manin. Da lì si prosegue in via Assarotti e in Piazza Corvetto verso via Venti, passando da Piazza De Ferrari. Da lì si proseguirà verso Corso Italia. Il giro di boa sarà come sempre in piazza Sturla. La fine del raduno sarà in Piazza della Vittoria per la foto di rito. A guidare il gruppo di babbi natale saranno Ktm, Honda e Yamaha dei tre organizzatori dell'evento, Dylan Di Sario, Alex Bocciardo e Marco Valenzona.