23 febbraio 2020
Aggiornato 22:00
Politica e Tv

Flash mob dei collaboratori parlamentari dopo il servizio delle Iene

Ieri una delegazione dell'Associazione collaboratori parlamentari ha incontrato la presidente della Camera Laura Boldrini. Oggi la manifestazione a Montecitorio

ROMA - Un flash mob davanti a Montecitorio. E' l'iniziativa dei collaboratori parlamentari dopo la vicenda emersa dal servizio delle «Iene» sul caso della ragazza che ha denunciato di aver lavorato per un'anno e mezzo senza essere pagata.

Ieri una delegazione dell'Associazione collaboratori parlamentari ha incontrato la presidente della Camera Laura Boldrini. «L'incontro - ha spiegato ai giornalisti Josè De Falco, vice presidente dell'associazione - è stato richiesto dalla presidente e già questo è un buon viatico. Già ieri la presidente aveva fatto una nota stampa importante. Il cuore dell'incontro di oggi è arrivare in questa legislatura a una disciplina organica perchè la definizione del contratto del collaboratore non sia rimessa al parlamentare, a cui dovrebbe spettare solo l'individuazione del soggetto. Il contratto deve avvenire tra il collaboratore e l'istutuzione». Il caso, del resto, non è isolato. "Era prevedibile che avvenisse», ha spiegato. Attualmente i collaboratori parlamentari alla Camera sono 628, di cui 364 autorizzati per l'accesso agli edifici e gli altri sul territorio.