2 giugno 2020
Aggiornato 14:30
a jesolo

Violenza sessuale dopo la discoteca, scarcerato il 25enne marocchino

Il 'destino' del ragazzo, che si era sempre proclamato innocente affermando che la ragazza era consenziente al momento del rapporto, sarebbe stato determinante un file audio registrato dallo stesso 25enne durante l'incontro

La spiaggia di Jesolo
La spiaggia di Jesolo ANSA

VENEZIA - È stato scarcerato il 25enne marocchino residente ad Arzignano (Vicenza) arrestato dai carabinieri per aver violentato una 17enne sabato notte all'uscita da una discoteca a Jesolo. Come riporta l'Ansa, per il 'destino' del ragazzo, che si era sempre proclamato innocente affermando che la ragazza era consenziente al momento del rapporto, sarebbe stato determinante un file audio registrato dallo stesso 25enne durante l'incontro in cui si sente la minorenne esprimere degli apprezzamenti durante l'atto sessuale. Testimonianza tecnologica, un WhatsApp, che i suoi amici avrebbero consegnato al difensore e quindi al pm e al giudice. La stessa accusa non ha chiesto il carcere per il marocchino in Italia con la famiglia di origine.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal