13 luglio 2020
Aggiornato 01:30
Immigrazione

Migranti, Minniti: no allo stato di emergenza, non ci sono le condizioni

In relazione all'afflusso dei migranti né il Ministero dell'Interno né il Governo ritengono che sussistano al momento le condizioni per la dichiarazione dello stato di emergenza fino ad oggi, ha detto Minniti

Il ministro dell'Interno Marco Minniti
Il ministro dell'Interno Marco Minniti ANSA

ROMA - In relazione all'afflusso dei migranti "né il Ministero dell'Interno né il Governo riteniamo che sussistano al momento le condizioni per la dichiarazione dello stato di emergenza fino ad oggi", che "le procedure ordinarie hanno consentito di gestire in modo ordinato i numerosi problemi determinati dall'imponente afflusso di migranti", lo ha sottolineato il ministro dell'Interno Marco Minniti, rispondendo alla Camera al question time all'interrogazione (Brunetta - FI-PdL) "sull'ipotesi di dichiarare lo stato di emergenza umanitaria in relazione all'eccezionale afflusso di migranti». "La politica di gestione dei flussi migratori - ha sottolineato Minniti - deve essere a mio avviso, salvo il concretizzarsi di scenari del tuto straordinari, ispirata ad un'ottica di intervento strutturale, pianificato, distante dalle logiche emergenziali e solo purtroppo apparentemente semplificatorie".