18 giugno 2019
Aggiornato 09:00
Leader FdI chiede chiarezza a FI

Meloni, il matrimonio con Salvini che snobba mister B.

Di Silvio Berlusconi ieri al Pincio nemmeno l'ombra e oggi non è previsto nessun incontro tra l'ex premier e la candidata di FdI, che ammonisce: «Al secondo turno nessun apparentamento»

ROMA - Il centrodestra romano è in fibrillazione per un accordo che non arriva. Ieri Giorgia Meloni presentava al Pincio il suo programma elettorale, alla presenza di Matteo Salvini e con la grande assenza di Silvio Berlusconi. Il candidato sindaco a Roma di Fratelli d'Italia dichiara che nemmeno oggi incontrerà l'ex premier. Ad annunciarlo la stessa Meloni in una intervista a Skytg24.

Un problema di Forza Italia
Un incontro con Silvio Berlusconi «non è in programma», ha detto Giorgia Meloni. «Ho visto - ha proseguito - la notizia di un presunto incontro già fissato per oggi tra me Berlusconi e Salvini, ma io non ne ho notizia. La questione è tutta interna a Forza Italia, non legata alla linea politica. Credo sia un problema interno tra varie anime del partito, una questione di piccolo cabotaggio. Sarebbe un peccato che Berlusconi si facesse trascinare dalle beghe di partito». 

Nessun apparentamento al ballottaggio
Nelle parole della candidata di FdI non manca una nota di dissenso rispetto alle dinamiche interne del partito dell'ex premier. «Chi vuole condividere un percorso lo fa dall'inizio, dopo si può parlare di tutto ma io apparentamenti non ne faccio», ha detto il leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. «Quando si arriva al secondo turno - ha spiegato - e ci sono due candidati, la gente si schiera indipendentemente dalle dichiarazioni che fanno i partiti. Fare un apparentamento significa solo garantire degli spazi di potere ai partiti di riferimento. O si trovano oggi delle convergenze o non ha senso trovarle dopo. Non che prima cerco di farti perdere e poi se ci arrivi cerco uno strapuntino».