18 gennaio 2020
Aggiornato 06:00
la proposta di storace

Roma, Storace: «Serve un incontro tra i candidati del centrodestra. Dobbiamo fare squadra»

Il leader de La Destra, il candidato sindaco Francesco Storace, ha lanciato un appello all'unità nella coalizione per conquistare il Campidoglio

ROMA - «Sto lavorando in queste ore per poter capire se c'è un margine per un incontro a porte chiuse ovviamente per potersi parlare e discutere su un obiettivo: questa città a giugno deve finire nelle mani della sventura con i grillini o deve tornare nelle mani di una sinistra che non la merita?» A dirlo a Radio Anch'io in onda su Radio Rai il leader de La Destra e candidato a sindaco di Roma, Francesco Storace, riferendosi ad un possibile incontro tra i quattro principali candidati al Campidoglio per il centrodestra.

Storace: A Roma dobbiamo fare squadra
«Noi quattro abbiamo il dovere di capire quale può essere una soluzione che riesca a verificare convergenze programmatiche, potenzialità e reciproci gradimenti dei rispettivi elettorati. Su questo dobbiamo cercare di trovare una quadra»  ha aggiunto. «Chi divide ancora, sa che Roma merita altro rispetto al Pd e a M5s. Chissà se ci sono disponibilità a ragionare", ha scritto poi in un tweet il candidato sindaco di Roma. 

Dobbiamo vincere l'incomunicabilità
«Io sto lavorando in queste ore ad una sorta di lodo e, tra oggi e domani, vorrei formalizzare la proposta. Si tratta di un lodo che faccia venir meno l'incomunicabilita'. I partiti - ha concluso Storace - in questa fase non possono fare nulla e non c'è nessun leader di partito che possa prendere un'iniziativa che riguardi tutti i principali leader candidati in campo. C'è un incomunicabilità ed è evidente, i candidati non si parlano però tutti dicono che Roma viene prima di tutto. E allora c'è bisogno di una prova d'amore. I cittadini ci chiedono unità e noi abbiamo il dovere di provarci.»