25 settembre 2020
Aggiornato 19:00
aut aut

Comunali Roma, Bertolaso: «Se la Meloni si candida, io mi ritiro»

Guido Bertolaso è intervenuto in diretta su Radio anch'io a proposito della possibile candidatura della presidente di Fdi a sindaco di Roma

ROMA - «Ho solo voluto fare una battuta affettuosa a una donna che già oggi è sottoposta a tanti stress, mi pare che sia stata fatta una tempesta in un bicchiere d'acqua». Con queste parole Guido Bertolaso candidato a sindaco di Roma per il centrodestra torna, in diretta a Radio anch'io, sullo scambio di battute con la Meloni quanto a una sua possibile candidatura a sindaco della Capitale.

Bertolaso: Una donna incinta ha bisogno di coccole e protezione
«Io credo che una donna che riesce a raggiungere una delle pagine più belle delle sua vita» non debba trovarsi «impegnata in una campagna elettorale che è dura, violenta, credo che debba essere coccolata e protetta, non sbattuta da mattina a sera a fare comizi e a occuparsi del degrado di questa città. In ufficio bisogna andarci 20 ore al giorno, e non tanto in ufficio ma in mezzo alle strade», ha spiegato Bertolaso.

Nessun ticket con la Meloni
«Una mamma lo può fare benissimo» ma, attenzione, «fare il ministro è una passeggiata rispetto a stare in Campidoglio. Nessuno mi può accusare di comportamenti misogini, la mia storia parla di tante donne che ho salvato dalla violenza, dalla morte». E un ticket Bertolaso-Meloni per il Campidoglio sarebbe possibile? L'ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso non ha dubbi, e risponde di no perchè: «il pallino lo deve tenere in mano una sola persona, come referente della cittadinanza, la strategia e la visione appartengono al sindaco, è difficile immaginare che ci possano essere due ruoli».

Se Giorgia si candida per il centrodestra io mi ritiro
«Se Giorgia Meloni si candida in nome e per conto di tutto il centrodestra, io tirerò le conclusioni di questa sua decisione», ha sostenuto ancora Bertolaso in diretta su Rai Radio2, alla trasmissione Un Giorno da Pecora. Mentre era in collegamento telefonico, l'ospite in studio dei conduttori Giorgio Lauro e Geppi Cucciari era il candidato per il centrodestra a Milano, Stefano Parisi, che ha chiesto all'ex numero 1 della Protezione Civile: «Guido, vuoi dire che se la Meloni avesse il consenso di tutto il centrodestra, tu ti ritireresti"? E la risposta è stata: «Hai detto esattamente quello che ho detto io, Stefano». Quindi se Berlusconi decidesse di puntare su Giorgia Meloni candidata a sindaco di Roma, lui si farebbe da parte. «Benissimo, se lui dicesse così io sarei l'uomo più felice della terra, tornerei ad occuparmi dei bambini poveri e malati che stanno in Africa, e non avrò remore o rimorsi", ha concluso il candidato sindaco berlusconiano.