26 maggio 2019
Aggiornato 21:30
la più grande opera contemporanea del terzo millennio

Eur, la Nuvola è pronta (finalmente) e il quartiere cambia volto

L'Eur compirà 80 anni nel 2016 e per festeggiare questo storico compleanno sono già diverse le date importanti da mandare a memoria

ROMA - Dopo il Luneur e l'acquario sarà la volta dell'inaugurazione della Nuvola. Con 5 anni di ritardo - doveva esser pronta già nel lontano 2011 - a fine maggio la più grande opera contemporanea capitolina del terzo millennio, dopo l'Auditorium di Renzo Piano, saluterà i cittadini romani.

La Nuvola è pronta
Il nuovo centro congressi progettato da Massimiliano Fuksas come una gigantesca astronave sospesa nell'aria è quasi ultimato. A fine maggio 2016 è prevista l'inaugurazione e sarà una data memorabile (anche perché giunge con 5 anni di ritardo). E a tagliare il nastro della più grande opera contemporanea del terzo millennio, dopo l'Auditorium di Renzo Piano, sarà probabilmente il presidente del consiglio Matteo Renzi, azionista di maggioranza (attraverso il ministero dell'Economia) di Eur spa, la società (divenuta nota ai più anche per le ultime vicende di Mafia Capitale che l'hanno resa protagonista delle cronache capitoline) che gestisce tutti gli immobili del quartiere residenziale a sud della capitale.

L'Eur compie 80 e si prepara a rinascere
L'Eur compirà 80 anni nel 2016 e per festeggiare questo storico compleanno sono già diverse le date importanti da mandare a memoria. Oltre alla Nuvola, riaprirà il Luneur e vedrà la luce anche il nuovo acquario che si trova sotto il laghetto artificiale. Il quartiere si prepara dunque a una rinascita economica e politica, a una nuova vita culturale ma, soprattutto, finanziaria. Già, perché l'Eur diventerà probabilmente il cuore economico della città: garantendo non solo i 1800 posti dell'auditorium racchiuso nella Nuvola e i 6mila delle sale sottostanti per i vari meeting commerciali e finanziari che si svolgeranno a Roma a partire dal 2016, ma facendo sistema anche con gli altri spazi del quartiere: il Palazzo dei Congressi, il Palaeur, lo Spazio 900, il Salone delle Fontane. Il tutto a sole sette fermate di metropolitana dal Colosseo.