25 luglio 2024
Aggiornato 02:00
elezioni sempre più vicine

Sindaco di Roma, Gentiloni: «Non mi candido per il Campidoglio e vi spiego perché»

Un'idea del profilo del futuro sindaco della capitale il ministro Gentiloni se l'è fatta. Ecco per chi voterebbe

ROMA - Non ci sono possibilità che Paolo Gentiloni si impegni come candidato del Partito Democratico nella futura corsa elettorale per la carica di sindaco di Roma. Lo ha chiarito lo stesso ministro degli Esteri, ospite di #Corrierelive.

Gentiloni: Non mi candido
«Direi zero possibilità», ha affermato Gentiloni rispondendo a una domanda sull'ipotesi di una sua candidatura, «anzi dico zero». E ancora: «Aggiungerei che veramente penso, ma né per eccesso di prudenza tanto meno per presunzione, che il ruolo che svolgo attualmente di ministro degli Esteri preveda il fatto che io non mi occupi proprio di questioni di politica interna. Mi dispiace, perchè io ho un interesse per la politica, ma c'è necessità di avere un ministro degli Esteri che rappresenti l'Italia: maggioranza, opposizione, Roma, Milano, Pd...non puoi avere un ministro degli Esteri che sta dentro le discussioni quotidiane».

Sono un "tronchista convinto"
Ma un'idea del profilo del sindaco della capitale, da romano, Gentiloni se l'è fatta? «Da romano sono un 'tronchista' convinto», ha concluso il titolare della Farnesina, «nel senso che sostengo il lavoro che sta facendo il commissario (Francesco Paolo) Tronca».E intanto il neo commissario ha dato un annuncio importante. «Entro domani intendo formalizzare le deleghe ai sub-commissari» ha detto Tronca durante la conferenza di presentazione del Piano Giubileo a Palazzo Valentini. «Tutti i sub-commissari già dal primo giorno stanno lavorando, ognuno su alcuni settori. Questi 15 giorni sono stati necessari per ritarare il sistema e individuare la persona giusta al posto giusto. E' brutto tornarci dopo, ho preferito pensarci ora", ha aggiunto Tronca. (Fonte Askanews)