20 novembre 2019
Aggiornato 21:00
L'inchiesta della Procura di Imperia

Assenteismo, arrestati 35 dipendenti del Comune di Sanremo

Altri 71 denunciati dalla Guardia di Finanza con l'accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato. Eseguiti numerosi pedinamenti e sono state piazzate diverse telecamere di sorveglianza nel palazzo del Comune e in altri tre uffici decentrati.

SANREMO - Timbravano o si facevano timbrare il cartellino da colleghi compiacenti e poi si allontanavano dall'ufficio per andare al bar, a fare le commissioni e in un caso addirittura per andare a fare canottaggio durante il proprio turno di lavoro. Per questo 35 dipendenti del Comune di Sanremo sono stati arrestati ed altri 71 denunciati dalla Guardia di Finanza con l'accusa di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Controllati 271 dipendenti comunali
Nell'ambito dell'inchiesta, avviata dalla Procura di Imperia nell'aprile del 2013, è stata inoltre notificata la misura cautelare dell'obbligo di presentarsi alla polizia giudiziaria ad altri 8 lavoratori.
Complessivamente le fiamme gialle hanno posto sotto controllo 271 dipendenti comunali, riscontrando diffuse irregolarità attuate da 196 dipendenti, il 72% del totale, 82 dei quali sono stati ritenuti colpevoli di condotte illecite di minore gravità.
Per incastrare i cosiddetti «furbetti del cartellino» sono stati eseguiti numerosi pedinamenti e sono state piazzate diverse telecamere di sorveglianza nel palazzo del Comune e in altri tre uffici decentrati.
Per procedere al calcolo del danno erariale patito dell'ente a seguito della mancanza di personale in servizio sono stati acquisiti i compensi tabellari orari dei dipendenti per ciascun livello amministrativo d'impiego previsti dal contratto nazionale del lavoro unitamente alle indennità di posizione di ciascun incarico ed agli oneri previdenziali ed assistenziali.

(con fonte Askanews)