2 giugno 2020
Aggiornato 14:30
La proposta di legge è passata all'unanimita'

Cangemi (Ncd): «La legge contro l'usura e' una Ferrari»

Il Consiglio regionale ha approvato una proposta di legge a sostegno di famiglie e imprese vittime di sovraindebitamento

ROMA - Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto dal vicepresidente Francesco Storace, ha approvato all’unanimità la proposta di legge n. 64 concernente «Interventi regionali in favore dei soggetti interessati dal sovraindebitamento o dall’usura». Un passo importante verso la legalità, del quale è molto orgoglioso Giuseppe Cangemi, consigliere Ncd della Regione Lazio e promotore della norma.

Cangemi (Ncd): Sono orgoglioso della normativa
"Con la nuova legge a sostegno delle vittime di usura il Consiglio regionale consegna alla Giunta una Ferrari, ora il governo dimostri di saperla guidare. Sono orgoglioso d'aver promosso una normativa che ha trovato un consenso unanime del Consiglio regionale, frutto di un intenso lavoro in commissione e in aula, condivisa e partecipata dalle associazioni e dagli operatori di settore e arricchita dal contributo di molti colleghi consiglieri»
. Così Giuseppe Cangemi, consigliere Ncd della Regione Lazio, promotore della legge in favore dei soggetti interessati dal sovraindebitamento o dall'usura approvata dal Consiglio regionale.

E' una legge dalla parte delle famiglie e delle imprese
«Finalmente una proposta di legge a sostegno di famiglie e imprese vittime di sovraindebitamento e di usura. Un testo, adottato dalla commissione sicurezza come testo base, che ha visto un ampio e fattivo coinvolgimento delle tante associazioni da anni impegnate sul territorio a contatto con cittadini e imprenditori finiti nella morsa dell'usura», prosegue Cangemi, illustrando la proposta di legge n. 64 'Interventi regionali in favore dei soggetti interessati dal sovraindebitamento o dall'usura'. «Si tratta di una normativa snella che affronta tematiche delicate e complesse. Per la prima introduce il riconoscimento del danno sociale e istituisce un Fondo per il sovraindebitamento, strumento di prevenzione importante e di aiuto a famiglie in difficoltà ancora non precipitate nel dramma dell'usura ma che, senza un sostegno, possono diventare facili prede delle organizzazioni criminali. La normativa dedica attenzione anche alla formazione, a cominciare dalla cultura della legalità nelle scuole, e una novità di rilievo è l'inserimento, all'articolo 1 tra le finalità della legge, l'impegno contro criminalità organizzata e contro infiltrazioni di stampo mafioso nel tessuto sociale ed economico regionale». (Fonte Askanews)

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal