23 gennaio 2020
Aggiornato 03:00
Sindaco interviene a Uno Mattina e dice la sua

Marino: Monsignor Paglia? Non commento, ma Lombardi lo ha smentito

Per il sindaco di Roma è assurdo che un giornalista, invece di interessarsi dei discorsi epocali di Papa Francesco a Philadelphia, chieda, invece, se l'invito a Marino fosse arrivato dal Pontefice. Sulle parole di monsignor Paglia - «Papa furibondo con Marino» - il sindaco non commenta

ROMA - «Non esprimo opinioni sui vescovi, che hanno il compito di curare le nostre coscienze, ma ricordo che il portavoce vaticano Lombardi ieri ha smentito le affermazioni di Vincenzo Paglia dicendo che non corrispondono alle opinioni della Santa Sede. Non ho nessun commento da fare». Lo ha detto il sindaco di Roma, Ignazio Marino, intervenendo a Uno mattina su Rai 1.

Il perfché di Philadelphia
Marino ha quindi chiarito la questione del suo invito a Philadelphia all'incontro mondiale delle famiglie: «Nell'aprile di quest'anno l'arcivescovo Vincenzo Paglia ha chiesto un appuntamento e mi ha annunciato che ci sarebbe stata la riunione mondiale delle famiglie a Philadelphia, città che conosco abbastanza bene, e che il sindaco e il vescovo locale volevano incontrarmi per l'organizzazione della manifestazione, in quanto l'anno prima a Roma c'era stata la canonizzazione di due papi gestita senza difficoltà. Io li ho ricevuti e il vescovo di Philadelphia mi ha ringraziato. A luglio poi gli abbiamo mandato tutte le procedure, ci siamo scritti e io ho detto loro che ero felice di aiutare e partecipare e mi sono recato a Philadelphia».

Ha sbagliato il giornalista
«Il Papa - ha continuato Marino - è andato negli Stati Uniti a parlare di cambiamenti climatici, petrolio, del dramma delle armi, dello sfruttamento del pianeta, di casa-lavoro-terra per tutti. Discorsi epocali sul ruolo della donna anche nella Chiesa e il giornalista italiano gli chiede se l'aveva invitato lui Marino? Ma insomma...».

(con fonte Askanews)