17 gennaio 2021
Aggiornato 19:30
L'appello al prefetto

I commercianti contro l'abusivismo per il Giubileo

Giancarlo Cremonesi, presidente della Camera di commercio di Roma, al termine della riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza della capitale allargato agli esercenti ha affermato che «Roma oggi è una Capitale al collasso»

ROMA (askanews) - «Il prefetto coordinerà un impegno forte contro l'abusivismo commerciale». Lo ha reso noto Giancarlo Cremonesi, presidente della Camera di commercio di Roma, al termine della riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza della capitale allargato agli esercenti.

La Capitale al collasso
«Roma oggi non dà l'idea di una città ordinata e dove vige il rispetto delle regole, dalla pulizia della città al decoro urbano, dal traffico alla manutenzione fino all'abusivismo commerciale dilagante che finanzia la malavita. La Capitale è al collasso», ha aggiunto Cremonesi. «Il prefetto ha dato la sua disponibilità a fare un'azione molto forte nell'ambito dell'abusivismo commerciale - ha confermato Valter Giammaria presidente della della Confesercenti - perché non è possibile tollerare 7mila abusivi per strada e 25mila nella totalità»

Serve un tavolo ad hoc con i commercianti
«Ho chiesto al prefetto un tavolo ad hoc con i commercianti anche in vista del Giubileo affinché ciascuno faccia la propria parte», ha continuato Giancarlo Cremonesi al termine dell'incontro del Comitato per l'ordine e la sicurezza di Roma. «Il Governo deve mettere a disposizione risorse straordinarie per un evento straordinario - ha continuato Cremonesi - come giustamente accaduto a Milano per Expo, e ci vuole un commissario governativo super partes che possa spendere le risorse in modo rapido». «Creeremo dei tavoli sinergici tra associazioni di categoria e istituzioni - ha precisato Valter Giammaria presidente della Confesercenti - per assicurare quella sicurezza di cui hanno bisogno sia i romani sia i turisti che visitano la città».