16 luglio 2019
Aggiornato 04:00

Repetti: «Silvio è in difficoltà e il cerchio magico ne approfitta»

«Toti avrebbe dovuto rivolgerci parole più rispettose. Questo livello di battute mette ancora più in rilievo la situazione di Forza Italia e il livello del cerchio magico che c'è nel partito». Lo ha detto la senatrice Manuela Repetti, che ieri ha lasciato Forza Italia per passare al Gruppo Misto, intervenendo ad Agorà, su Rai3.

ROMA (Askanews) - «Toti avrebbe dovuto rivolgerci parole più rispettose. Questo livello di battute mette ancora più in rilievo la situazione di Forza Italia e il livello del cerchio magico che c'è nel partito». Lo ha detto la senatrice Manuela Repetti, che ieri ha lasciato Forza Italia per passare al Gruppo Misto, intervenendo ad Agorà, su Rai3.

«Ci sono cerchi magici e cerchi magici», ha osservato Repetti. Se il Pd ha «Delrio, Forza Italia ha Toti». Secondo la senatrice Repetti, il punto è che «Berlusconi ha fatto l'errore di delegare a persone che non hanno né l'autorevolezza, né il consenso del resto del partito. Purtroppo hanno preso piede approfittando del momento di difficoltà del presidente. Non accetto da Toti - ha continuato Repetti - di sentirci dire che per coerenza avremmo dovuto dimetterci anche da senatori. Mi sento coerente ad essere uscita, anche perché è Forza Italia ad essere cambiata rispetto al programma che aveva portato agli elettori. Non ce ne siamo andati per paturnie personali. Quando più di una sessantina di parlamentari di FI hanno lasciato il partito per andare a formare un altro gruppo, cioè Ncd, il signor Toti non ha fatto nessuna considerazione di questo genere, anzi ha stretto amicizie profonde. Da Toti abbiamo ricevuto cattiverie di basso livello».