6 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
La sera in cui Berlusconi presentò le sue ragazze a Clooney

La testimonianza di Roberta Nigro: Clooney sgranò gli occhi quando la Began mi aggredì a parolacce

Al processo escort, spunta addirittura il nome di un attore hollywoodiano. Secondo la testimonianza di Roberta Nigro nell'udienza a Bari, la sera in cui partecipò alla cena organizzata dall'ex premier fu presentata, addirittura, a George Clooney. Che assistette allibito all'imbarazzante spettacolo di un violento battibecco con la Began

BARI - «Sono stata a una cena a palazzo Grazioli il 5 settembre 2008, invitata da Sonia Carpentone e li' ho conosciuto Silvio Berlusconi che quella sera era con George Clooney che ci ha presentato. La cena e' finita tardissimo e appreso che non avevo una stanza in hotel, ho accettato ospitalita' del presidente, siamo rimaste con lui sino alle 6,30 e poi sono rientrata a Milano».Questo, il racconto offerto oggi da Roberta Nigro nell'udienza a Bari, dove si celebra il processo contro Gianpi Tarantini e altri sei per associazione a delinquere finalizzata a sfruttamento e induzione alla prostituzione. In parole povere, si tratta del cosiddetto processo «escort» relativo al presunto giro di ragazze verso le residenze dell'ex premier Silvio Berlusconi, tra il 2008 e il 2009. Oggi erano attese otto ragazze convocate come testi ma quattro hanno inviato giustificazioni e se ne sono presentate solo tre.

ROBERTA NIGRO: ECCO COME HO CONOSCIUTO GEORGE - Quella cena, però, è valsa alla Nigro addirittura la conoscenza con un attore hollywoodiano. «Sono stata a una cena a palazzo Grazioli il 5 settembre 2008, invitata da Sonia Carpentone e li' ho conosciuto Silvio Berlusconi, che quella sera era con George Cloooney che ci ha presentato - ha riferito Roberta Nigro all'udienza -. La cena è finita tardissimo e appreso che non avevo una stanza in hotel, ho accettato ospitalità del Presidente, siamo rimaste con lui sino alle 6,30 e poi sono rientrata a Milano».

SPERAVO IN UN'OPPORTUNITÀ DI LAVORO - Roberta Nigro ha ricostruito le circostanze della prima cena in cui ha conosciuto Berlusconi «tramite Sonia - ha ricordato -.Tarantini l'ho conosciuto solo quella sera e mi fece una pessima impressione. Durante la cena poi, mentre scambiavo convenevoli con Silvio Berlusconi, sono stata aggredita da Sabina Beganovich la quale rivolgendosi a lui ha detto "perché parli con questa troia?"». Rispondendo alle domande, ha poi precisato «ci sono andata perché speravo in una opportunità di lavoro. Infatti Berlusconi mi ha chiesto il numero di telefono, due giorni dopo mi ha chiamata indicandomi dove inviare il curriculum. Il 20 ottobre ho cominciato a lavorare in Mediaset» dove ancora oggi ha detto di lavorare. «Con il Presidente ci diamo del tu - ha aggiunto - e poi ho partecipato ad altre cene ed eventi, di mia spontanea volontà». Ma, ha tenuto a precisare la ragazza, «non sono mai stata una escort».