4 aprile 2020
Aggiornato 04:30
CASO FONSAI

La Procura di Torino: «Cancellieri non è indagata»

RP | RP | I magistrati piemontesi: «E' stato formato un fascicolo K, atti relativi a fatti nei quali non si ravvisano reati allo stato degli atti ma che possono richiedere approfondimenti. Sarà trasferito a Roma in quanto territorialmente competente»

TORINO – Il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, non è iscritta nel registro degli indagati per quanto riguarda il caso Ligresti.

ATTI A ROMA - Lo ha comunicato la Procura di Torino al termine di un vertice tra il procuratore capo Giancarlo Caselli, il procuratore generale Marcello Maddalena, e i pm titolari dell'inchiesta Fonsai, Vittorio Nessi e Marco Gianoglio: «E' stato invece formato un fascicolo modello K, atti relativi a fatti nei quali non si ravvisano reati allo stato degli atti ma che possono richiedere approfondimenti. Questo fascicolo sarà trasferito alla Procura di Roma in quanto territorialmente competente».

PALAZZO CHIGI, QUADRO IMMUTATO - Fonti di Palazzo Chigi intanto hanno confermato la fiducia del governo nei confronti di Cancellieri: «A meno che non emergano elementi nuovi nel caso Ligresti. Ad ora il quadro resta immutato rispetto a quanto detto dal presidente del Consiglio Enrico Letta».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal