18 gennaio 2020
Aggiornato 23:00
Centro

Monti contro Casini e Mauro: «Niente aperture a questo PDL»

L'ex Presidente di Scelta Civica: «Quel partito dovrebbe prima essere emendato di alcune persone»

ROMA - Il senatore a vita Mario Monti ha confermato le proprie dimissioni da presidente di Scelta civica osservando che non è possibile fare «aperture» al Pdl prima che questo sia «emendato» da alcuni suoi esponenti e da alcuni comportamenti. Il professore ha ribadito la sua posizione parlando con i giornalisti a margine di un convegno al Senato, dove erano presenti anche Casini e Mauro, rei secondo l'ex premier di tali aperture.
«Non è a linea del partito - ha spiegato Monti - fare aperture al Pdl prima che sia stato emendato da alcune personalità e caratteristiche di comportamento».