11 luglio 2020
Aggiornato 21:30
Chiesa Cattolica | Dimissioni Benedetto XVI

Il Papa ai fedeli: «Nella preghiera siamo sempre vicini»

«Vi ringrazio per l'affetto e la condivisione, specialmente nella preghiera, di questo momento particolare per la mia persona e per la Chiesa». Così il Papa concludendo, con il saluto ai fedeli italiani, l'ultimo Angelus del suo Pontificato

CITTÀ DEL VATICANO - «Vi ringrazio per l'affetto e la condivisione, specialmente nella preghiera, di questo momento particolare per la mia persona e per la Chiesa». Così il Papa concludendo, con il saluto ai fedeli italiani, l'ultimo Angelus del suo Pontificato.
«So che sono presenti numerosi rappresentanti di diocesi, parrocchie, associazioni e movimenti, istituzioni, come pure tanti giovani, anziani e famiglie», ha detto Benedetto XVI ai pellegrini di lingua italiana. «Vi ringrazio per l'affetto e la condivisione, specialmente nella preghiera, di questo momento particolare per la mia persona e per la Chiesa. A tutti auguro una buona domenica e una buona settimana. Nella preghiera siamo sempre vicini, grazie».

Analoghe parole il Papa aveva rivolto ai fedeli degli altri paesi. «Vi ringrazio di cuore per la vostra preghiera e il vostro affetto che mi manifestate in questi giorni», ha detto Benedetto XVI in francese. «Ringrazio ognuno per le molte espressioni di gratitudine, affetto e vicinanza nella preghiera che ho ricevuto in questi giorni», ha detto in inglese. «Ringrazio tutti - ha detto nella sua lingua, il tedesco - per i molti segni di vicinanza e affetto, soprattutto per la preghiera». In spagnolo: «Saluto cordialmente i pellegrini di lingua spagnola, e a quanto si uniscono a questa preghiera mariana attraverso i mezzi di comunicazione, ringraziando anche le tante testimonianze di affetto e le preghiere che mi sono giunte in questi giorni». In portoghese: «Grazie per la vostra presenza e tutte le manifestazioni di affetto e solidarietà, in particolare per le preghiere che mi hanno accompagnato in questi giorni». «Vi ringrazio - ha detto in polacco - del ricordo e della manifestazione di benevolenza che da voi ricevo in questi giorni e in modo particolare per le preghiere».