11 luglio 2020
Aggiornato 22:30
Chiesa Cattolica | Dimissioni Benedetto XVI

Oggi l'ultimo Angelus per Papa Benedetto XVI

Sarà l'ultima domenica in cui il Pontefice si affaccerà su piazza San Pietro per la preghiera mariana e i saluti in lingua ai fedeli dei diversi paesi, prima della rinuncia al soglio di Pietro che scatterà alle ore 20 di giovedì prossimo

CITTÀ DEL VATICANO - Il Papa presiede oggi l'ultimo Angelus del Pontificato. Sarà l'ultima domenica in cui Benedetto XVI si affaccerà su piazza San Pietro per la preghiera mariana e i saluti in lingua ai fedeli dei diversi paesi, prima della rinuncia al soglio di Pietro che scatterà alle ore 20 di giovedì prossimo.

All'Angelus assisteranno diverse decine di migliaia di fedeli e pellegrini. Difficile fare previsioni esatte, considerato anche il mal tempo e la concomitanza con le elezioni italiane. Di sicuro le parrocchie di Roma e di tutta Italia si stanno preparando a partecipare numerose. Le misure di sicurezza sono state rafforzate intorno del Colonnato berniniano e in via della Conciliazione. Previsti giornalisti e telecamere di tutto il mondo. La durata dell'Angelus, ad ogni modo, non dovrebbe essere diversa da quella solita attorno al quarto d'ora.

Lunedì il Papa incontrerà alcuni cardinali in udienze singole, probabilmente anche i tre cardinali che hanno svolto per Benedetto XVI le indagini sulla fuga di documenti riservati (Vatileaks), Julian Herranz, Josef Tomko e Salvatore De Giorgi. Annullato l'incontro con i vescovi delle Marche previsto in questo giorno per la visita «ad limina apostolorum». Mercoledì 27, alle 10.30, l'ultima udienza generale di Benedetto XVI si svolgerà in Piazza San Pietro: previsto un grande afflusso di fedeli.

Giovedì 28 febbraio, ultimo giorno del Pontificato, alle 11 in Sala Clementina avrà luogo il saluto personale ai cardinali presenti in Roma. Alle 17, infine, il commiato dai cardinali Tarcisio Bertone (segretario di Stato) e Angelo Sodano (decano del collegio cardinalizio), la partenza in elicottero dal Vaticano e l'accoglienza a Castel Gandolfo da parte del presidente e del segretario del Governatorato, card. Giuseppe Bertello e mons. Giuseppe Sciacca, del sindaco e del parroco di Castel Gandolfo. In serata, il Papa saluterà i fedeli radunati davanti all'ingresso del Palazzo Apostolico della cittadina laziale. Alle ore 20 del 28 febbraio inizia la Sede vacante. Benedetto XVI tornerà in Vaticano dopo circa due mesi, quando sarà completato il restauro del Monastero «Mater Ecclesiae» dove risiederà. E quando sul soglio di Pietro siederà il prossimo Papa.