29 gennaio 2020
Aggiornato 08:30
Chiesa Cattolica | Violenza donne

Minigonna e tacchi alti, la protesta contro Don Corsi

A lanciare la «controffensiva» verso chi giustifica la violenza contro le donne, è Alessandra Verdini, specializzata in antropologia culturale e operatrice del centro antiviolenza di Pisa «Casa del donna». Molte donne, su Facebook, hanno dato la propria adesione

FIRENZE - In segno di protesta contro il parroco di San Terenzo, don Corsi, un gruppo di donne domenica si presenterà alla messa nel Duomo di Carrara in minigonna, tacchi alti e vestiti provocanti. A lanciare la «controffensiva» verso chi giustifica la violenza contro le donne, è Alessandra Verdini, specializzata in antropologia culturale e operatrice del centro antiviolenza di Pisa «Casa del donna». Molte donne, su Facebook, hanno dato la propria adesione.

Non entusiasta il parroco del Duomo di Carrara, don Raffaello Piagentini: «vogliono venire alla messa in minigonna? non le manderò via, ma mi sembra una bischerata. La Chiesa, voglio ricordare anche a queste donne, è soprattutto la Chiesa del vescovo di La Spezia, che ha condannato i volantini di don Corsi».