28 settembre 2020
Aggiornato 18:00
Elezioni Amministrative 2012 | Sardegna

Il Centrosinistra espugna Oristano e Alghero

Ad Oristano Giulio Tendas (Pd) conquista il 58,06%. Ad Alghero Stefano Lubrano, avanti di 10 punti (55,5% con 12.541 voti). Alto astensionismo ai ballottaggi per le amministrative. Bersani: Si conferma la vittoria del PD

CAGLIARI - Il centrosinistra espugna Oristano e Alghero, due roccaforti del centrodestra in Sardegna. E' questo il verdetto del turno di ballottaggio nelle due città isolane. Ad Oristano Giulio Tendas (Pd) conquista il 58,06% delle preferenze contro il 41,94% di Giuliano Uras dell'Udc. Ad Alghero successo al ballottaggio del candidato del centrosinistra Stefano Lubrano, avanti di 10 punti (55,5% con 12.541 voti) sul candidato del centrodestra Francesco Marinaro (44,45% con 10.034 voti). Ad ammettere la sconfitta è lo stesso Marinaro che ha parlato di «cambio di rotta rispetto al primo turno».

Il protagonista dei ballottaggi sardi è stato comunque l'astensionismo. Ad Oristano ha votato il 51,01%, ben 18 punti in meno rispetto al primo turno di due settimane fa (68,97%). Ad Alghero, invece, ha votato il 58,55% degli elettori, in forte calo rispetto al 70,08% del primo turno).

Bersani: Si conferma la vittoria del PD alle amministrative - «La vittoria del Pd e del centrosinistra in Sardegna nelle città di Alghero e di Oristano, strappate al centrodestra, è l'ulteriore conferma dell'esito positivo delle elezioni amministrative del 2012. L'apertura e il coinvolgimento di società e movimenti premiano il coraggio e la generosità del Partito democratico». Lo ha sottolineato il segretario del Pd Pier Luigi Bersani.
«Ringrazio i dirigenti regionali e provinciali che hanno lavorato a questo risultato e auguro buon lavoro ai nuovi sindaci di Alghero, Stefano Lubrano, e di Oristano, Guido Tendas», ha concluso Bersani.