18 settembre 2019
Aggiornato 14:00
Il caso lombardo

Formigoni: Aspetto una mozione di sfiducia dalla Lega

Il Presidente della Lombardia ospite di «Agorà»: Io sono sereno, loro non faranno questo errore esiziale. Primarie Pdl? Per ora lavoro perché il mio partito porti il Paese fuori dalla crisi, poi si vedrà

MILANO - «Attendo serenamente che la Lega presenti la mozione di sfiducia, ma non commetteranno questo errore esiziale. Sono sicuro che non metterà fine ad un governo che sta lavorando bene e nel quale la Lega ha gli spazi che le competono. Ricordo che al Nord i governi con Pdl e Lega sono tanti, non solo in Lombardia ma anche in Piemonte e Veneto». Lo ha detto Roberto Formigoni, presidente Regione Lombardia ospite di Agorà su Rai Tre.

Inoltre, replicando a quanto riportato da l'Espresso sulla casa in cui vive, il governatore Formigoni ha ammesso: «Vivo in una casa di Ligresti, come lo sono la maggioranza delle case a Milano, e pago un affitto altissimo senza alcuna agevolazione». Alla domanda del conduttore Andrea Vianello se avesse mai pensato di dimettersi Formigoni ha risposto: «Nessuna ipotesi di dimissioni, è tutta panna giornalistica». E sull'ipotesi di candidarsi alle primarie del Pdl nel 2013 ha precisato: «Per ora lavoro perché il mio partito porti il Paese fuori dalla crisi, poi si vedrà».