13 dicembre 2019
Aggiornato 09:00
Politica & Impresa

Il manifesto di Della Valle, ovvero l'acqua è calda quando è caldo, fredda quando è freddo, ecc...

ROMA - Grande risalto e polemiche al «manifesto» dell'imprenditore Diego Della Valle. «Politici ora basta» dice l'appello. Dopo una critica di buona parte della classe politica l'imprenditore Della Valle fa le sue proposte. Quali?.

Vediamo.
1. «Bisogna dare prospettive positive per il futuro dei giovani». Già chi vuole dare prospettive negative per i giovani e quali sarebbero queste prospettive?
2. «Creare e proteggere posti di lavoro. Già è chi non vuole creare posti di lavoro, chi non li vuole proteggere e come si fa a creare e proteggere posti di lavoro?
3. «Garantire a tutti una vita dignitosa, soprattutto a chi ha più bisogno». Già chi non vuole dare una vita dignitosa soprattutto a chi ha più bisogno e come si fa?
L'ovvio, ovvero l'acqua è calda quando è caldo, fredda quando è freddo, ecc.

L'imprenditore fa, inoltre, appello alla «parte migliore della politica». Cosa ne dice il Della Valle del suo amico politico Clemente Mastella, che diventa ministro nel governo di centro-destra (Berlusconi I), poi in quello di centro-sinistra (governo Prodi II), poi di nuovo passato al centro-destra, divenendo eurodeputato del PdL? Vuole candidarlo a premier?
«Se vogliamo che tutto rimanga come e', bisogna che tutto cambi!» Lo scriveva Tomasi di Lampedusa, nel celebre romanzo «Il Gattopardo». Per l'appunto.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc