28 giugno 2022
Aggiornato 02:30
Manovra economica

Giustizia, Nitto Palma: «Rivedere le circoscrizioni? Forse...»

Per il Guardasigilli «restano da chiarire ancora alcuni punti». Terzo polo: «Bene l'inserimento del tema Giustizia». Finocchiaro: «Anche l'emendamento Palma potrebbe essere solo un trucco»

ROMA - Rivedere le circoscrizioni giudiziarie? «Sì, forse è tempo di farlo». A dirlo è il ministro della Giustizia, Francesco Nitto Palma, conversando con i cronisti al Senato che gli chiedono se sia possibile, con la manovra finanziaria, rivedere anche le circoscrizioni giudiziarie, come chiesto da più parti già da alcuni anni. «Stiamo studiando il problema - ha aggiunto il Guardasigilli tenendosi sulle generale - e restano ancora alcuni punti che non ho capito e da chiarire».

Terzo polo: «Bene l'inserimento del tema Giustizia» - «Esprimiamo soddisfazione per l'inserimento all'interno della manovra della riforma della giustizia civile e della riorganizzazione degli uffici giudiziari. Si trattava di una richiesta specifica avanzata nella sua contromanovra dal Terzo Polo, che ha sempre ritenuto indispensabile affrontare il tema della giustizia nella manovra correttiva. Questo è certamente un primo passo che fa bene al confronto in Parlamento nel merito del provvedimento, come auspicato in queste ore dal presidente Schifani». Lo affermano in una nota congiunta i capigruppo di Udc e Mpa al Senato Gianpiero D'Alia e Giovanni Pistorio e il vice-capogruppo di Fli-Api a Palazzo Madama Candido De Angelis.

Finocchiaro: «Anche l'emendamento Palma potrebbe essere solo un trucco» - Un governo «irresponsabile», che continua a «perdere tempo», cercando di «giustificare l'ingiustificabile». La presidente dei senatori Pd Anna Finocchiaro è durissima con l'esecutivo, che ha fatto sapere che non presenterà prima di domani i propri emendamenti alla manovra.
«Con il suo appello al rispetto dei tempi - spiega Finocchiaro - il presidente Schifani cerca di introdurre un principio di responsabilità nel comportamento irresponsabile del governo, Noi abbiamo chiesto la sospensione della commissione in attesa che ci sia finalmente rivelata la posizione finale del governo, che pare non ci sarà prima di domani. Noi vorremmo accelerare i tempi - prosegue l'esponente Pd - perchè la situazione è molto seria, ma il problema è che ancora non sappiamo di cosa si sta parlando.
Finora la commissione si è occupata solo di due proposte del Pd...».
Una di queste è la riorganizzazione degli uffici giudiziari, su cui il ministro della Giustizia Francesco Nitto Palma ha appena presentato un emendamento di delega al governo: «Lo stiamo valutando, presenteremo i nostri sub emendamenti», spiega Finocchiaro. Che però avverte: «Nella maggioranza c'è una forte ostilità a questa misura, non vorrei che l'emendamento del Guardasigilli fosse solo un trucco, un ballon d'essai, pre prendere ancora tempo».

Il Cdm convocato giovedì mattina su Giustizia Civile - «Al solo fine dell'esame definitivo del decreto legislativo recante disposizioni in materia di riduzione e semplificazione dei procedimenti civili di cognizione (Giustizia), nell'imminente scadenza della delega, il Consiglio dei Ministri è convocato giovedì 1° settembre 2011 alle ore 9,30 a Palazzo Chigi». E' quanto si legge in una nota di palazzo Chigi.