19 gennaio 2020
Aggiornato 09:30
Manovra economica

Calderoli: «Nessuna apertura sulle pensioni»

Il Ministro leghista: «Vale il decreto del 13 agosto frutto dell'intesa con il Premier»

ROMA - Nessuna apertura della Lega a una revisione del sistema pensionistico in finanziaria, valgono i termini stabiliti del decreto varato dal consiglio dei ministri il 13 agosto scorso. Lo spiega Roberto Calderoli in una nota sulle proposte della Lega, diffusa nel giorno in cui il Carroccio riunisce la propria segreteria politica in via Bellerio.
«Le norme relative alla previdenza contenute nel decreto legge 138 sono idonee e non suscettibili di modifica vista l'intesa raggiunta a riguardo tra l'on.Umberto Bossi e l'on. Silvio Berlusconi», recita la nota del ministro per la Semplificazione. Roberto Calderoli .