2 agosto 2021
Aggiornato 08:30
Caso Mills

Il contestatore: Sono stufo di un Premier che attacca le Toghe

«Sono un iscritto al Pd ma solo da un anno»

MILANO - Si chiama Adriano Montanari il contestatore del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che è stato allontanato a forza e identificato di fronte al palazzo di giustizia di Milano all'uscita del premier dopo l'udienza Mills. «Sono un semplice cittadino - ha detto dopo aver mostrato i documenti alle forze dell'ordine - stufo di sentire un presidente del Consiglio che si sente al di sopra delle parti e che attacca i magistrati». Montanari, prima di essere stato allontanato, ha mostrato un cartello con la scritta «Un'Italia senza Berlusconi è un paese migliore e perfetto».

Subito dopo il passaggio della colonna di auto con a bordo il premier e la contestazione i sostenitori e i contestatori del presidente del Consiglio hanno abbandonato, divisi dalle forze dell'ordine, le rispettive postazioni dietro le transenne in via Freguglia urlando «vergogna, vergogna» da una parte e «Silvio siamo con te» dall'altra.