24 agosto 2019
Aggiornato 13:30
Milano

Albertini: non mi candido, «ma è certa solo la morte»

L'ex sindaco: non si sono verificate le condizioni

ROMA - Gabriele Albertini non ci candida - per ora - a sindaco di Milano, ma «di definitivo c'è solo morte», avverte in una intervista al Corriere della sera. «Sono convintissimo che le condizioni poste per prendere in seria considerazione una possibile candidatura non si sono verificate», dice l'ex primo cittadino «e sulla base di previsioni realistiche non si potranno verificare». Dunque sostegno alla candidatura di Letizia Moratti, se correrà A livello nazionale, Albertini si rammarica della mancata ricomposizione «della maggioranza del 2001, con Casini e Fini». E sulla possibilità di uscire dal Pdl, per aderire al terzo polo, precisa l'intenzione di rimanere «in questo partito. Sempre che non mi espellano».