1 giugno 2020
Aggiornato 11:30
Vaticano

«La pedofilia non solo nella Chiesa d'occidente»

L'arcivescovo di Parigi riferisce del dibattito tra Cardinali a conclusione del pre-Concistoro

CITTÀ DEL VATICANO - Dibattito tra cardinali sul tema della pedofilia alla vigilia del Concistoro di domani. A riferirlo è André Vingt-Trois, arcivescovo di Parigi e presidente della Conferenza episcopale francese, che, all'uscita della giornata di riunione con il Papa, si intrattiene con alcuni giornalisti per spiegare che alla relazione sugli abusi sessuali svolta dal card. William Levada, prefetto della Congregazione per la Dottrina della fede, è seguito un dibatto nel quale «alcuni» porporati sono intervenuti per sottolineare che nel corso dei mesi passati l'attenzione si è concentrata «soprattutto sui paesi occidentali» mentre il problema potrebbe riguardare anche «il resto del mondo».

Quella di Levada «è stata una comunicazione», per «aiutarci a mettere bene in chiaro le diverse tappe compiute e le decisioni prese nei mesi passati sul modo di trattare il caso», ha spiegato il cardinale francese in merito alle misure adottate dalla Santa Sede di fronte all'emergere dello scandalo pedofilia in Irlanda, Germania, Austria, Stati Uniti, Canada, Italia e altri paesi ancora. «E poi - ha aggiunto Vingt-Trois - ci sono stati alcuni cardinali che hanno preso la parola, in particolare per portare l'attenzione sul fatto che nel grande dibattito che c'è stato l'anno passato siamo stati concentrati sopratutto sui paesi occidentali. Nessuno si interessa a quel che accade nel resto del mondo, ma il resto del mondo è più grande dei paesi occidentali. E' stata evocata l'idea - ha riferito l'arcivescovo di Parigi - che forse si potrebbe consultare le conferenze episcopali degli altri paesi per sapere cosa accade da loro». Quello della pedofilia era uno degli argomenti in programma alla riunione odierna alla quale hanno preso parte circa 150 porporati da tutto il mondo.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal